Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, sei stata brava con le grandi… e sabato arriva il Foggia

Reggina, sei stata brava con le grandi… e sabato arriva il Foggia

Quanto peserà il pareggio ottenuto in extremis sul campo del Catanzaro, lo capiremo già a partire dalla prossima sfida, quella che gli amaranto giocheranno in casa con il Foggia. Questa prima parte di stagione nel girone C di Lega Pro, mette in evidenza un sostanziale equilibrio, rendendo imprevedibile il risultato di ogni gara, pur avendo ben individuato le formazioni più attrezzate rispetto ad altre. Nessuna schiacciasassi, però, così come si poteva pensare soprattutto per le squadre di testa, le quali si alternano nella parte più alta della graduatoria, proprio in virtù di questo equilibrio. Il Foggia, prossimo avversario degli amaranto, hanno perso la grande opportunità di rimanere al fianco del Lecce, pareggiando davanti al pubblico amico con la Casertana. Il paradosso racconta che è proprio la Reggina uno degli esempi più clamorosi di come ci si può comportare in maniera inaspettata, rispetto a quelli che vengono ritenuti i valori assoluti delle varie squadre. Nelle prime nove giornate di campionato, dopo aver affrontato tutte le formazioni collocate nella parte medio alta della classifica, sono arrivati i risultati migliori, relegando i ragazzi di Zeman in zona play off. Nel momento in cui ci si è invece illusi di iniziare un percorso con tutte le compagini alla portata, è iniziata la discesa. Ai limiti del clamoroso, con sconfitte brucianti che hanno rimesso in corsa squadre fino a quel momento in enormi difficoltà. I due pareggi ultimi contro Taranto e Catanzaro hanno frenato questa pericolosa involuzione e volendo credere ancora all’imprevedibilità di questo campionato, il match prossimo contro una corazzata come il Foggia, potrebbe far pensare ad una nuova inversione di tendenza, anche perché due vittorie fino al momento ottenute sono davvero poche, l’ultima datata addirittura 9 ottobre.