Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, nessuna frizione interna. Tripicchio e Bianchimano le novità?

Reggina, nessuna frizione interna. Tripicchio e Bianchimano le novità?

Dal confronto avuto con i calciatori ed il tecnico e da quello che trapela, nulla che riguardi possibili frizioni o malumori sarebbero all’origine del periodo di crisi della Reggina. Quindi tutto riconducibile ad una flessione atletica, insieme ad uno stato psicologico che via via è peggiorato conseguenzialmente ai risultati. La Reggina dalla trasferta di Caserta in piena zona play off, è passata alle quattro sconfitte consecutive e la terzultima posizione in classifica. I confronti, che siano garbati o di grande aggressività non garantiscono in alcun caso la risoluzione dei problemi, possibile, invece, che almeno sul piano della reazione e della combattività, possano sortire qualche effetto ed a breve lo scopriremo. Il primo intervento, dunque, è stato quello societario. L’altra parte è toccata all’allenatore. Il suo intervento prima sulla testa dei calciatori, poi gli aspetti tecnici e tattici. Quindi la scelta degli uomini migliori da mandare in campo che, inevitabilmente, non potranno essere gli stessi visti all’opera nelle ultime settimane. Esperimenti, prove, nuove soluzioni. Ed ecco che nel pomeriggio di ieri, insieme a quella che è sembrata la formazione probabile, le novità più interessanti si sono viste nel reparto offensivo. Intoccabile Porcino sulla corsia di sinistra, dalla parte opposta il tanto richiesto Tripicchio, mentre al centro dell’attacco Bianchimano per Coralli. Ripetiamo, solo ricerca di nuove soluzioni, ma forse è davvero arrivata l’ora dell’atteso Tripicchio.