Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il faccia a faccia dopo il giorno di riflessione. Ed i tanti perchè…

Reggina, il faccia a faccia dopo il giorno di riflessione. Ed i tanti perchè…

Un giorno di riflessione per tutti. Squadra a riposo nella giornata di ieri, il presidente Praticò impegnato in Lega, il direttore generale Martino a presenziare allo stadio Jacovone per il match Taranto-Francavilla, vinto dagli ospiti. Pugliesi che saranno prossimi avversari della Reggina al Granillo. Il momento è certamente il peggiore della gestione Praticò. Superiore a quelli vissuti nella passata stagione di questi tempi, perchè adesso c’è in ballo il professionismo e la necessità di rimanere in categoria per evitare guai seri per il futuro, non solo della società ma del calcio a Reggio. Uno scivolone rappresenterebbe una mazzata irrimediabile e questo lo sanno bene i dirigenti amaranto. Si cercano soluzioni per venire fuori da questa situazione, impensabile fino a qualche mese addietro. I vertici societari e tecnici si ritroveranno quest’oggi, insieme alla squadra. Al centro sportivo S. Agata sarà un lungo ed intenso pomeriggio, da analizzare in profondità questo improvviso calo che non può essere addebitato solo ed esclusivamente alla condizione fisica. Semplicemente perchè è l’atteggiamento generale dei calciatori che lascia parecchie perplessità, così come ha sottolineato il massimo dirigente, in maniera anche piuttosto dura, al termine della gara contro il fanalino di coda Melfi. Da capire pure se potrà bastare il faccia a faccia tra società, tecnico e squadra per venire fuori dal tunnel, da riflettere sul perchè di questo repentino e clamoroso cambio di atteggiamento. Gli stessi calciatori che fino ad un mese addietro venivano osannati per attaccamento, voglia e combattività, adesso accusati per l’esatto contrario. Qualcosa non quadra e solo chi vive la Reggina giorno per giorno e dal di dentro, potrà provare a capirne le motivazioni. L’unica certezza è che questa spirale va interrotta subito, con Zeman in panchina o senza. L’inversione di rotta dovrà essere immediata e contro il Taranto solo la vittoria può mettere da parte questo periodo di profonda crisi, altrimenti…