Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Martino: “Niente gamba tesa su Zeman. Prima andavano fatte delle cose”

Reggina, Martino: “Niente gamba tesa su Zeman. Prima andavano fatte delle cose”

Non ama parlare spesso Gabriele Martino. Il fatto che lo abbia fatto per  due settimane di fila può essere indicativo su quanto sia delicato il momento della Reggina.
Stavolta lo fa attraverso i microfoni dell’emittente LaC, in occasione della trasmissione “A tutto campo”.

“Non interverremo a gamba tesa sulle parole del tecnico Zeman – ha detto il direttore generale, pungolato dagli ospiti in studio- perchè non ci interessa fare fallo. Pensiamo che i problemi si possano risolvere lavorando serenamente e dando fiducia estrema a chi lavora bene. Finché ci sarà Martino la Reggina intende promuovere nuovi orizzonti e vuole valutare i professionisti al di là del risultato, ma per tutto il lavoro settimanale e per i comportamenti che tengono. I momenti non facili capitano nell’arco degli anni calcistici. Con tutti i miei allenatori ho sempre avuto un rapporto franco e cordiale e con Karel Zeman ancor di più. Lui voleva semplicemente dire che i calciatori non devono uscire dallo spartito che gli fornisce durante la settimana. Non eravamo fenomeni nelle prime giornate, non siamo brocchi dopo tre sconfitte consecutive”.

“Quando ho parlato di difficoltà societarie – prosegue Martino – ci si è speculato un po’ su, ma nessuno mi ha chiesto realmente cosa volessi dire. Può accadere che dopo un periodo ricco di soddisfazioni e positività, arrivino dei momenti non facili e delicati. Vivevamo da tempo un periodo  positivo e forse in quel frangente andavano fatte delle cose che non è stato possibile fare. Non ci resta che rimboccarci le maniche e lavorare per raggiungere quello che è sempre stato l’obiettivo del presidente, ossia la permanenza nel campionato di Lega Pro. Come ho dichiarato nel recente passato, persino quando eravamo in D,  lavoro ad una progettualità che nel tempo possa essere ambiziosa. Mi auguro mi si dia la possibilità di portarla a compimento”.