Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il crollo che secondo Zeman ha diverse motivazioni. Risolvibili?

Reggina, il crollo che secondo Zeman ha diverse motivazioni. Risolvibili?

“E’ stata la peggiore prestazione della stagione”. Lo ha detto mister Zeman a fine gara, dopo il terzo tonfo consecutivo, assolutamente inaspettato con il Siracusa. Lo aveva detto anche dopo il Matera e la trasferta di Vibo. Tradotto: la squadra non ha imparato molto dagli errori commessi, anzi, purtroppo, li ha ulteriormente accentuati, secondo quella che è l’analisi del tecnico amaranto. Le motivazioni ha provato a spiegarle, sono diverse e non di immediata risoluzione. Dopo Vibo si era parlato di mancanza di umiltà, i concetti dopo la batosta con gli aretusei si sono concentrati invece su altro. Intanto la condizione atletica. Calciatori che hanno dato moltissimo ad inizio stagione e che adesso, subiscono un periodo di flessione. Una preparazione fatta in maniera non omogenea e che ha dovuto fare i conti con la costruzione di una squadra in soli venti giorni, con molti dei calciatori arrivati dopo la metà di agosto. Zeman ha anche parlato di guida, che dovrà essere unica. Senza lasciar intendere nulla, ma spiegando bene che spesso, durante il corso degli allenamenti ed in campo, non vengono tradotte le sue proposte e in diversi casi vi sono calciatori che si muovono in maniera anarchica. Poi le attenzioni, quelle che pretende lo stesso allenatore dal proprio gruppo. Ben consapevole che le preoccupazioni e le responsabilità di un qualsiasi tecnico, sono ben diverse da quelle che può assumere invece un giocatore. Considerazioni che si ripetono dall’inizio della stagione e che abbiamo ascoltato anche quando le cose andavano meglio. Non è infatti la prima volta che Karel parla di atteggiamenti a lui poco graditi e di carenze sul piano del’applicazione. Aspetti delicati che portano a fare delle riflessioni, perchè mentre sulla condizione atletica solo il passare del tempo ed il lavoro possono portare il gruppo ad un complessivo miglioramento, sul resto solo i protagonisti potranno capirne le motivazioni. Problemi risolvibili con la massima disponibilità da parte di tutti e la voglia di applicarsi.