Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, la società smentisce, la squadra cerca conferme a Vibo

Reggina, la società smentisce, la squadra cerca conferme a Vibo

Questa volta la società è stata costretta ad una smentita ufficiale. Le voci insistenti e circolanti da diversi giorni, hanno convinto il presidente Praticò ad intervenire in maniera decisa sulla questione ingresso nuovi soci, ribadendo ancora una volta che, oltre alla già manifestata disponibilità da parte della dirigenza, nessun tipo di contatto si è mai sviluppato negli ultimi mesi, almeno in maniera concreta. Se quanto uscito fuori dalle ultime indiscrezioni possa essere ricondotto solo a “pettegolezzi messi in giro ad arte”, così come recita il comunicato ufficiale, la speranza è che il tutto non destabilizzi davvero l’ambiente Reggina, visto il clima che si è ricreato, insieme ad un entusiasmo che non lo si vedeva da anni. Lo stesso entusiasmo che i tifosi vogliono trasferire anche in quel di Vibo, per il derby di Calabria già giocato tra le due squadre lo scorso anno in serie D e che fece vivere agli appassionati una straordinaria giornata di sport al Luigi Razza. La squadra è staccata, invece, da vicende che, eventualmente, riguarderebbero solo la società. Zeman è fortemente impegnato a preparare la sfida di domenica pomeriggio e soprattutto far dimenticare ai suoi quanto accaduto in casa contro il Matera. Si è voluto circoscrivere il tonfo casalingo ad un fatto assolutamente episodico, sarà il campo adesso a darne la certezza. L’ultima batosta potrebbe portare il tecnico a rivedere piccole cose nell’assetto, tenuto conto che anche per questa gara non potrà avere a disposizione Kosnic e che la coppia De Bode-Gianola ha mostrato qualche limite. Fermo restando che i problemi più evidenti contro i lucani, si sono manifestati sulla mediana e se in mezzo al campo non vi è giusta copertura, è solitamente la difesa a subirne le più pesanti conseguenze. Bangu dovrebbe riprendersi la maglia da titolare, in attacco il tridente dovrebbe essere confermato.