Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Missiroli, Barreto, Acerbi e co. In serie A c’è ancora una squadra di ex Reggina

Missiroli, Barreto, Acerbi e co. In serie A c’è ancora una squadra di ex Reggina

La forza della nostalgia. Sono passati già sette anni dall’ultimo campionato della Reggina in serie A, retrocessa tra i cadetti alla fine della stagione 2008/2009 e mai più risalita in massima serie. In questo campionato è tornata un’altra rappresentante della Calabria in serie A, ovvero il Crotone, sinora però i rossoblù sono ben distanti dai fasti amaranto. Dal primo storico pareggio sul campo della Juventus, sino alle ultime (tribolate) salvezze, la Reggina per un decennio ha partecipato alla serie A e visto da vicino campioni del calibro di Totti, Zidane e Buffon giusto per citare alcuni esempi.

La Reggina ricorda con malinconia la massima serie, sono diversi però gli ex amaranto che ancora oggi giocano in serie A a tal punto che è possibile delineare una squadra.

Tra i pali Puggioni, reduce da un sogno appena realizzatosi .Il portiere della Sampdoria, tifoso doriano, la scorsa settimana ha debuttato con la maglia blucerchiata a 35 anni proprio nel derby con il Genoa, risultando decisivo nei minuti finali. Terzino destro adattato Davide Biondini, centrocampista che debuttò in A proprio con la maglia amaranto nel 2005, categoria che da quel momento non ha più abbandonato. Terzino sinitro Andrea Costa, il classe ’86 nelle ultime stagioni si è stabilmente spostato al centro della difesa. Centrali difensivi Acerbi, esploso in serie B con la maglia della Reggina, e Angella, rientrato all’Udinese dopo due stagioni trascorse in Inghilterra.

In mezzo al campo quantità e qualità. Missiroli è diventato un punto fermo del Sassuolo tanto da sfiorare la convocazione in Nazionale e il trasferimento alla Fiorentina. Sinora un 2016 nero per il Missile, alle prese con diversi infortuni negli ultimi mesi. Dopo una prima stagione negativa in blucerchiato, Barreto è tornato sui livelli che lo hanno contraddistinto sin dalla sua esperienza in amaranto. Due le stagioni in amaranto per il centrocampista paraguaiano. Emil Halfredsson fa parte della schiera di giocatori che non sono riusciti a esprimere in riva allo Stretto qualità palesatesi successivamente, in questo caso con la maglia del Verona.

Discorso simile per Di Gennaro, protagonista di un ottimo avvio di stagione con la maglia del Cagliari. Due gol sinora realizzati per il centrocampista classe ’88, oggi impiegato con la stessa efficienza sia sulla trequarti che da regista davanti alla difesa.  Dopo diversi campionati di serie B giocati ad ottimi livelli, Antonio Ragusa ha avuto finalmente la chance in serie A. L’esterno siciliano, al primo campionato di serie B con la maglia della Reggina, realizzò 7 gol. Bomber intramontabile Marco Borriello, attaccante che sta scoprendo una seconda giovinezza in Sardegna. Solo due i gol realizzati  per il centravanti classe ’82,  arrivato alla Reggina in prestito dal Milan.

In panchina spazio per qualche meteora amaranto (come i due fratelli Luca e Nicola Rigoni) assieme ad Ely e Carmona, quest’ultimo per quasi dieci anni punto fermo della nazionale cilena.  Una squadra con buone individualità, esperta e abbastanza completa quanto a caratteristiche. Un undici interamente ex amaranto, che probabilmente avrebbe buone possibilità di ottenere la salvezza…

REGGINA ‘IN SERIE A’ (4-3-1-2) – Puggioni, Biondini, Angella, Acerbi, Costa; Missiroli, Barreto, Halfredsson; Di Gennaro: Borriello, Ragusa. A disp. Ely, Carmona, Luca Rigoni, Nicola Rigoni.