Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Porcino: “Il gol al Messina ancora lo sogno. Il bomber è Coralli non io”

Reggina, Porcino: “Il gol al Messina ancora lo sogno. Il bomber è Coralli non io”

Amarezza non ancora smaltita. Brucia, brucia molto il pesante ko della Reggina in casa contro il Matera. Una battuta d’arresto che frena bruscamente questo percorso iniziale degli amaranto. Ne ha parlato a “Fuorigioco” in onda su RTV l’esterno Toti Porcino: “Il gol subito dopo pochi minuti ci ha condizionato. Ma avevamo trovato la forza di reagire ed anche dopo il doppio svantaggio siamo riusciti a tornare in partita. La mazzata vera è stato la rete del 3-1, una botta forte che ha frenato il nostro tentativo di rimonta. Solitamente nei secondi tempi abbiamo mostrato sempre la nostra forza anche atletica, questa volta il Matera, invece, ha tenuto benissimo anche sotto questo aspetto. Mi fa arrabbiare molto rivedere queste immagini, abbiamo mollato troppo presto. Il mister aveva chiesto a me ed Oggiano di aiutare di più i nostri terzini, ma quando vai sotto dopo pochi minuti ed al doppio svantaggio poco più avanti, cambia completamente l’idea tattica, perché sei costretto a rimontare. Una partita no ci può stare dopo nove gare giocate ad alto livello. La squadra si è allenata sempre con tanta intensità, questa sconfitta ci può far bene e forse ci aiuta a fare un bagno di umiltà in vista di un ciclo di gare contro dirette concorrenti che può risultare decisivo. In questo momento il ruolo che mi ha cucito addosso il tecnico va benissimo, sta andando tutto bene ed anche in fase realizzativa sono oltre ogni aspettativa. Bomber? No il bomber è Coralli. Vedere la curva entusiasta, colorata e calorosa, è stato davvero emozionante e per noi è un enorme piacere avere riportato questa gioia tra i tifosi. In occasione di questa gara non siamo stati degni della nostra curva e per questo abbiamo chiesto scusa. Se i tifosi ti applaudono comunque e nonostante tutto, sta all’intelligenza dei calciatori recepire il messaggio e pensare alla partita successiva con quella voglia di riscattare al più presto una simile batosta, non ci culliamo sul loro affetto, assolutamente”. Gol e assist? Quello con il Messina rimarrà impresso per tutta la vita, segnare in un derby, se poi sei reggino… ancora lo sogno. Quello più bello a Monopoli”.