Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Belardi: ‘Reggina potrà tornare grande come una volta. I tifosi vedono il cuore’

Belardi: ‘Reggina potrà tornare grande come una volta. I tifosi vedono il cuore’

‘Ci si è riappropriati delle strutture, si sta rifondando un settore giovanile che in passato è stato tra i migliori d’Italia. Con un pò di pazienza e un pizzico di fortuna credo che la Reggina potrà tornare grande come una volta. Ho visto la gara contro il Catania, che è un’ottima squadra, i giocatori amaranto non hanno mollato mai ed è questo che interesse di più ai tifosi’. Emanuele Belardi non è un ex come tanti altri, lui il guardiano dei pali durante l’infuocato spareggio con il Messina, lui (assieme a Cirillo e Aronica) tornato a vestire la maglia amaranto nel momento più difficile.

Ai microfoni di ‘Tutti figli di Pianca’, l’ex portiere ha raccontato il suo mondo oggi, dopo i lustri spesi in campo. ‘Ho un centro sportivo che va a gonfie vele ma lo lascio gestire a mio fratello, io mi vedo più in altre cose. Un mio ritorno alla Reggina ? Resterò per sempre un tifoso amaranto ma non mi vedo in un ruolo di campo, ma più in un ruolo organizzativo o nel settore giovanile’.

Il prossimo Reggina-Matera vale come ‘gancio’ per ripercorrere l’incredibile ultima avventura dell’era Foti: ‘Contro di loro ho parato l’ultimo rigore della mia carriera. Quella è stata una stagione incredibile, quando siamo arrivati io Cirillo e Aronica eravamo ben coscienti delle difficoltà che c’erano. Si parlava di tutto tranne che di calcio, alcuni ragazzi non riuscivano a pagare l’affitto. Ma c’era un patto e siamo stati tutti bravi a mantenerlo, anche chi come i giovani aveva quelle difficoltà. Peccato, eravamo convinti che se avessimo vinto lo spareggio gli australiani avrebbero rilevato il club e la Reggina si sarebbe salvata’.