Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Claudio Coralli, capitano vero, capitano sincero

Reggina, Claudio Coralli, capitano vero, capitano sincero

Si è alzato in piedi il pubblico del Granillo per salutare l’uscita dal terreno di gioco di Claudio Coralli. Un’altra prestazione di livello per l’esperto centravanti ex Empoli, un altro assist di straordinaria qualità, consegnato al giovane Bangu, diventato insieme a Porcino il cannoniere di questa Reggina. Otto partite un solo gol per un centravanti arrivato a Reggio Calabria soprattutto per gonfiare la rete. Ma sembra nessuno essersi accorto di questo esiguo bottino, perchè il capitano amaranto, attraverso le prestazioni, è entrato nel cuore dei tifosi. Che ne apprezzano impegno, sacrificio, disponibilità massima al servizio di un gruppo molto giovane. Fa a sportellate con un intero reparto, la prende sempre lui anche al cospetto di avversari fisicamente molto più dotati, si sbraccia, procura punizioni, serve assist, incita e sollecita i compagni di squadra, un vero leader, un vero capitano. Ma anche capitano sincero. La retorica non gli appartiene e quando a fine gara si presenta in sala stampa, dichiara apertamente di essere parecchio nervoso per questa astinenza. Non era abituato, il cobra i gol li ha sempre fatti, tanti ed anche di rara bellezza. Non gli basta essere l’elemento più rappresentativo di questo giovane gruppo, non gli basta essere amato dalla folla. Vuole dare e fare di più, vuole segnare, sogna di farlo sotto quella sud che gli riserva grande affetto e tanti applausi. Zeman sta lavorando sodo per metterlo nelle condizioni di sprigionare le sue doti realizzative, presto, insieme a tutto quello che abbiamo già detto, arriveranno anche i gol. Stai tranquillo Claudio, arriveranno, arriveranno…

Michele Favano