Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, che condizione fisica! E se si giocassero solo i secondi tempi…

Reggina, che condizione fisica! E se si giocassero solo i secondi tempi…

Gli scaloni di Zdenek sono diventati leggenda nel calcio moderno e Karel, a quanto pare, continua ad utilizzarli per allenare i suoi giocatori.
Si dice, però, che le squadre di Zeman partano piano per poi sbocciare con l’avanzare delle giornate.
In riva allo Stretto ci si augura che possa essere così anche per il piccolo della dinastia, tenuto conto che già sette punti sono in saccoccia.
Sotto il profilo fisico, però, la Reggina ha già dimostrato di stare bene e grande merito va al tecnico, che è anche preparatore atletico.
Merito di un gruppo che, in buona parte, ha saltato il durissimo lavoro estivo e che, in questo momento, sta trovando brillantezza.
Da oggi non è possibile misurare il livello fisico che avrà la squadra alla distanza, ma si può senza dubbio, con il conforto dei numeri, stabilire che gli uomini di Zeman sono in buone condizioni fisiche.
La gioventù, in quest’avvio di stagione sta facendo la differenza, soprattutto per le prestazioni offerte nella ripresa.
Se si giocassero soltanto i primi tempi la Reggina avrebbe 3 punti, gli stessi di Vibonese e Siracusa.
Solo il Melfi ha fatto peggio.
Il rendimento, però, nella ripresa cresce a dismisura.
Se, infatti, si giocassero soltanto i secondi tempi la Reggina avrebbe ben dodici punti (forte di cinque gol segnati e uno solo subito).
A fare meglio degli amaranto soltanto le due corazzate Foggia (16) e Lecce (14).

 

(pdm)