Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Kosnic si è preso la Reggina: “Qui mi sento a casa. E con una curva così…”

Kosnic si è preso la Reggina: “Qui mi sento a casa. E con una curva così…”

Jevrem Kosnic ha già conquistato Reggio. E’ uno che predica bene e razzola ancora meglio.

Parole da trascinatore fuori dal campo, recuperi e chiusure da leader tecnico in campo.
“A Reggio – ha detto ai microfoni di Tutti Figli di Pianca, in onda su Radio Touring – mi sento a casa. Ho sceelto la Reggina e non potevo fare scelta migliore. Mi dispiace che il Granillo abbia capienza massima a 5000 e penso che per il derby sia stata una cosa scandalosa. Questo non è normale e qualcuno deve prendersi delle responsabilità. Questa cosa mi fa incazzare”.

“Una curva così, un ambiente così non possono che aspirare a grandi cose. Siamo una squadra giovane, ma non vogliamo deludere la gente. In campo andiamo per dare sempre il massimo e il gruppo è unito. Il sostegno della nostra gente – prosegue Kosnic – è fondamentale”.

“Contro il Cosenza – afferma Kosnic – abbiamo subito un solo tiro in porta. Siamo stati in controllo del match, ma loro sono stati bravi a chiudersi bassi. Ci è mancata la freschezza per bucarli ed è lì che possiami migliorare. Restiamo coi piedi per terra, ma se una squadra forte viene al Granillo e si chiude vuol dire che stiamo crescendo”.

All’orizzonte l’impegno col Lecce: “Sarà dura, ma non partiamo battuti. Il nostro obiettivo è cresere e siamo sulla strada giusta”.