Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio – Centro S. Agata, contratto inviato. La palla adesso passa alla Reggina

Calcio – Centro S. Agata, contratto inviato. La palla adesso passa alla Reggina

Una vicenda che appare interminabile e che da diversi mesi si annuncia pronta alla risoluzione. Il centro sportivo S. Agata rimane al centro delle discussioni e da un momento all’altro, non è mai stato specificato bene quando, potrebbe riaprire i battenti per tornare ad ospitare la Reggina 1914. I fatti sono noti e più volte raccontati, le ultime vicende riguardano lo sblocco dal sequestro della struttura e la lunga procedura burocratica che, finalmente, si è conclusa. Il passo successivo è quello della sottoscrizione del contratto tra la curatela fallimentare della Reggina Calcio e la società presieduta dal massimo dirigente Mimmo Praticò la Reggina 1914. Un accordo verbale tra le parti, trovato qualche mese addietro e che oggi si dovrà trasformare in atto ufficiale. I curatori hanno già provveduto ad inviare copia contrattuale alla società di Via Petrara ed attendono firma ed approvazione prima dell’assegnazione. Percorso scontato? Vedremo, perchè pare che prima che ciò avvenga ci saranno ancora da discutere alcuni punti e quindi definirli in maniera chiara, prima della consegna ufficiale che, è bene ricordarlo, si completerà il prossimo 30 giugno 2017 e rientrante nel fitto d’azienda. Inutile sottolineare quanto importante possa essere questo passaggio al fine di consentire alla Reggina 1914 di avere ufficialmente una sede e soprattutto campi di allenamento, mancanza per la quale da più di un anno si sono spesi fiumi di parole e innescate polemiche varie. Il trasferimento al centro sportivo S. Agata, agevolerebbe il lavoro di recupero del manto erboso dell’Oreste Granillo, oggi in condizioni pietose.