Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Jacobelli (Corsport) al Granillo: ‘Stupito dal legame tra Reggina e i tifosi’

Jacobelli (Corsport) al Granillo: ‘Stupito dal legame tra Reggina e i tifosi’

‘Vogliamo dare alla Reggina lo spazio che merita. Sul Corriere dello Sport stiamo avviando un’inchiesta sul calcio e alcune piazze che dopo anni difficili vogliono risalire, il club amaranto non può che essere tra questi’. Gradita visita ieri al Granillo da parte di Xavier Jacobelli, uno dei maggiori rappresentanti del giornalismo sportivo italiano.

‘Reggio Calabria, come Venezia, vuole tornare ai fasti dello scorso decennio. Noi abbiamo seguito con grande simpatia la battaglia che ha condotto il presidente Praticò, per far ripartire il calcio in questa città. Mi piace molto il modello intrapreso – prosegue Jacobelli- con una società vicinissima ai tifosi. Sono rimasto stupefatto dalla passione di Praticò, c’è una vera simbiosi tra la società la squadra e i tifosi. Ho conosciuto anche mister Zeman, tecnico che vuole attuare un’idea precisa di calcio, ripercorrendo le orme importanti del padre’.

Il giornalista nato a Bergamo è intervenuto anche sulla questione relativa ai tifosi, delusi da continui divieti e limitazioni. Domani al Granillo si giocherà la prima partita ‘alla pari’, ovvero con la presenza di entrambe le tifoserie: ‘Bisogna smetterla di penalizzare gli ultras. Certe decisioni sono assurde, cosi non si fa altro  che svuotare gli stadi e allontanare le famiglie. E’ giusto perseguire chi infrange le leggi, non condannare una intera tifoseria. Il calcio va rifondato dalle basi, ovvero riportando i tifosi allo stadio mentre gli ultimi dati in merito sono allarmanti’.