Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Reggina, Praticò: “Sul centro sportivo S. Agata aspettiamo a momenti la chiamata”

Reggina, Praticò: “Sul centro sportivo S. Agata aspettiamo a momenti la chiamata”

Strutture, sempre problema strutture. Argomento datato e questione che si ripropone con l’inizio delle varie attività sportive. Tra mancanza effettiva e problemi di inagibilità sempre in fase di risoluzione, sta per ricominciare un’altra stagione per tutti. La Reggina porta avanti una battaglia iniziata nello scorso agosto e che ancora non ha trovato una soluzione definitiva. Lo scorso anno ritiro prolungato e spostamenti vari, sul bilancio della società hanno avuto una incidenza importante, compresa la spesa per la concessione a titolo non oneroso del Granillo. Tanto da far decidere la società del presidente Praticò di riconsegnare le chiavi all’Amministrazione Comunale e quindi abbandonare l’idea di una gestione diretta. Lo sblocco definitivo della questione sembra ormai alle porte, con il S. Agata che a breve dovrebbe tornare nuovamente a disposizione della società amaranto, così come ha dichiarato il dirigente Giuseppe Praticò a Gazzetta del Sud: “A breve potremmo essere chiamati e prendere possesso dei campi e degli uffici del centro sportivo di via delle Industrie”. Una procedura che sta per ultimare i soliti lunghissimi passaggi burocratici e che finalmente potrebbe aprire scenari nuovi. Oltre a consentire di dare maggiore respiro al manto erboso del Granillo, ridotto quasi ai minimi termini e per il quale c’è assoluta necessità di intervento per renderlo quantomeno accettabile.