Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Verso il derby. Reggina per confermare la storia, ma il Cosenza parte favorito

Verso il derby. Reggina per confermare la storia, ma il Cosenza parte favorito

Quattro punti negli ultimi due derby giocati al Granillo. Non un dato statistico riferito alle precedenti sfide con i rossoblu del Cosenza, ma i due match di questo campionato che hanno visto la Reggina vincere prima con il Messina e pareggiare successivamente con il Catania. Un calendario atipico quello che vede protagonista gli amaranto di Zeman, con le prime tre gare casalinghe, tutte caratterizzate da sfide dal grande fascino. E per domenica pomeriggio un’altra di quelle gare molto sentite da entrambe le tifoserie e che ha fatto storia negli anni, quelli indimenticabili della serie C, ma anche battaglie di un certo livello in cadetteria. Adesso arrivano le statistiche che riguardano l’incontro e guardando quanto successo in questo lungo percorso tra Reggina e Cosenza, il match potrebbe non avere storia. Nel senso che i numeri sono tutti a vantaggio della compagine amaranto, visto che l’ultimo successo rossoblu in riva allo stretto risale addirittura al maggio del 1959. Dati che confortano la tifoseria reggina, ma che certamente non danno alcuna garanzia di risultato scontato. In campo due squadre che in queste prime cinque giornate di campionato hanno mostrato parecchie cose interessanti. L’undici guidato da Zeman, dopo la prima battuta d’arresto in quel di Fondi, ha messo uno dietro l’altro ben quattro risultati utili consecutivi, seppur nelle ultime tre sfide ci sono stati tre pareggi. E’ la piacevole sorpresa di questo avvio di stagione, non fosse altro che per la giovane età dell’intero complesso, la velocità con la quale il gruppo è stato costruito, l’identità che ha assunto in così breve tempo. Il Cosenza è squadra più esperta, con un allenatore che conosce uomini e categoria. Ha vissuto un momento di grandissima euforia dopo la vittoria in apertura al Ceravolo di Catanzaro, salvo poi rischiare di precipitare dopo le due battute d’arresto consecutive. Il doppio turno casalingo, sfruttato a pieno, ha riportato serenità, entusiasmo e soprattutto punti. Gli organici messi a confronto parlerebbero di un vantaggio per i silani, ma solo sulla carta, il rettangolo di gioco ha spesso raccontato ribaltamenti di pronostico e di prestazioni. Di sicuro le squadre si affacciano a questo confronto in uno stato di forma più che buono, senza particolari assilli di risultato e quindi potendo agevolare quello che potrebbe essere lo spettacolo in campo. Quello sugli spalti lo garantiranno le due tifoserie.