Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Reggina-Cosenza, Filippini: ‘Gli amaranto sono un’incognita’

Reggina-Cosenza, Filippini: ‘Gli amaranto sono un’incognita’

«La Reggina è un’incognita in quanto ripescata, ma in casa gli amaranto daranno tutto». Il derby tra Reggina e Cosenza si avvicina, Alberto Filippini non si fida della formazione allenata da Zeman. Ultimo arrivato in casa rossoblù, l’esterno offensivo classe ’87 è reduce dal buon campionato disputato con la maglia del Pordenone, 8 reti in 24 gare.

«Non ho fatto fatica ad inserirmi perché ho trovato dei ragazzi già che conoscevo, in più la città è splendida. Con Roselli stiamo impostando il futuro e ho colto subito che lavora molto bene. Ho ricoperto tanti ruoli in carriera -dichiara Filippini a CosenzaChannel- ho fatto perfino la mezzala. Il modulo non è una priorità, mi abituo a far tutto: dove dice di giocare il mister io gioco».

L’ex Cremonese e Como ammette di non essere ancora al top della forma ( «Sono al 30-40 per cento, la mia struttura fisica ha bisogno di un po’ di tempo») e si dice sicuro delle qualità dei lupi, ancora ambiziosi dopo aver sfiorato il sogno promozione nella passata stagione: «Io accettato quasi subito l’occasione e sono arrivato in Calabria con la priorità di far meglio del quinto posto dell’ultimo anno. La nostra squadra ha grandi margini di miglioramento e non dobbiamo porci limiti. Di certo ci sono Lecce e Foggia fuori portata, ma anche l’anno scorso il Pordenone non era affatto considerato e poi è arrivato secondo».