Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, a Monopoli esame di maturità. Zeman non pensa al turn-over

Reggina, a Monopoli esame di maturità. Zeman non pensa al turn-over

Pensare da grande, lottare da piccola. Reggina domani impegnata sul campo del Monopoli, gara tutt’altro che semplice per la formazione amaranto. I pugliesi, nonostante un calendario in avvio proibitivo (Lecce, Casertana, Juve Stabia e Siracusa le prime squadre affrontate) hanno 4 punti in classifica, se il Siracusa non avesse agguantato il pari in extremis sarebbero 6.  Squadra ostica quella allenata dall’ex Zanin, un mix di gioventù ed esperienza amalgamato dall’altro ex amaranto, il d.s. Mariotto.

Per la Reggina un’importante esame di maturità. Servono motivazioni forti e maturità, caratteristiche ben evidenti nelle ultime prestazioni degli amaranto. Zeman ha messo in guardia i suoi, ‘non bisogna sottovalutare l’impegno, altrimenti non andremo molto lontan0′ ha ammonito il tecnico boemo.

Tanti impegni ravvicinati per una Reggina che domani concluderà il tour de force fatto di 4 gare in 14 giorni. Il pensiero di affidarsi al turn-over però non sembra sfiorare Zeman, deciso a dare una forma precisa e definita alla sua squadra. Piena fiducia quindi alla formazione scesa in campo nelle prime giornate di campionato: solito ballottaggio in mezzo al campo tra Bangu e Knudsen, stavolta a spuntarla dovrebbe essere il classe ’97, in rete contro il Catania da subentrato. Torna a disposizione Bianchimano, centravanti che potrebbe tornare utile nella ripresa.

PROBABILE FORMAZIONE REGGINA (4-3-3): Sala; Cane, Kosnic, Gianola, Possenti; Bangu, Botta, De Francesco; Oggiano, Coralli, Porcino. All. Zeman

LEGGI ANCHE –  Monopoli avversario da non sottovalutare. L’ex Zanin prepara la ‘vendetta’