Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, le pagelle: De Francesco e Porcino gli uomini del derby

Reggina, le pagelle: De Francesco e Porcino gli uomini del derby

La Reggina riprende da dove aveva lasciato, battendo nuovamente il Messina un anno e mezzo dopo lo spareggio del maggio 2015. Decisive le reti di Porcino e Oggiano.

 

Sala 6.5 – Incerto sul destro di Pozzebon nel primo tempo, si riscatta ampiamente nella ripresa quando il duello si ripete. Sbarra la porta al centravanti giallorosso, parata decisiva nell’economia della gara.

Cane 6.5 – Il salvataggio in extremis su Madonia, pronto a concludere davanti a Sala, vale quanto un gol. Presenza costante sull’out di destra, non si fa mai trovare impreparato.

Gianola 6 – Cerca spesso l’anticipo su Pozzebon, controlla nel migliore dei modi il diretto avversario tranne quando si fa infilare in avvio di ripresa.

Kosnic 6 – Non è al meglio della condizione fisica e si vede. Regista arretrato pronto a far partire l‘azione, cerca di rendersi pericoloso nel gioco aereo sui calci piazzati.  La sua crescita è importante per la retroguardia amaranto

Possenti 5.5 – Subito in campo l’ultimo arrivato, l’intesa con De Francesco e Porcino (i due compagni sul versante mancino) è da migliorare. Qualche errore di troppo in fase di disimpegno.

Dal 39‘ s.t. Romanò – s.v.

Bangu  6 – Sacrificio e volontà in dosi abbondanti, mancano precisione e la disciplina. Tra luci e ombre la sua prima al Granillo, la sensazione però è che sarà tra i punti fermi della mediana amaranto.

Dal 31‘ s.t. Knudsen – s.v.

Botta 6 – Esperienza determinante, protegge la difesa più che accendere la luce in cabina di regia. Nella ripresa cala fisicamente ma oramai la contesa è indirizzata sui binari amaranto.

De Francesco 7 – Assieme a Porcino è l’uomo che sposta gli equilibri del derby dello Stretto. Prezioso in entrambe le fasi, con un filtrante illuminante ‘spacca‘ la partita. Con ogni probabilità sarà tra i giovani che si metteranno maggiormente in mostra. Essenziale.

Oggiano 6.5 – Freddo dal dischetto, il penalty del 2-0 mette al sicuro il risultato. E‘ la cosa migliore in mezzo a 90 minuti difficili, cerca spiragli di luce senza trovarli.

Coralli 6 – Sgomita, protesta, lotta, è l’emblema di cosa dovrebbe rappresentare un capitano, specie in un derby cosi sentito. Non arriva sul tiro-cross di Porcino, è quasi sempre in posizione di off-side, segno di una condizione fisica da migliorare.

Dal 41‘ s.t. Lancia – s.v.

Porcino 7 – Perde il ballottaggio con Possenti da terzino…ma si ritrova esterno offensivo. Sue le migliori iniziative, prima serve Coralli che non ci arriva su un preciso traversone, poi con un tiro-cross va vicino al vantaggio. Gol che trova a inizio ripresa, su imbeccata di De Francesco. Moto perpetuo che fa ammattire Mileto.

All. Zeman 7 – La Reggina incerta dell’esordio è un ricordo lontano. Gli amaranto vincono con merito il derby dello Stretto, condizione fisica e trame di gioco sono in netto miglioramento. Rischia cambiando ruolo a Porcino, la scelta si rivela azzeccata. Vince la gara più sentita con una mossa vincente.

Pasquale Romano