Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Alle 23 chiude il mercato, il botto finale può essere un ritorno. La strategia

Reggina – Alle 23 chiude il mercato, il botto finale può essere un ritorno. La strategia

Se qualcuno volesse la misura della forza economica del Foggia sarebbe sufficiente testimoniare cosa i satanelli stanno provando a fare in quest’ultimo giorno di mercato.
I pugliesi, infatti, hanno offerto circa mezzo milione di euro al Bari per il cartellino di Riccardo Maniero, in una categoria dove, per  altri, si fa fatica persino a pagare gli stipendi.
L’arrivo del calciatore in rossonero o comunque di un omologo aprirerebbe le porte d’uscita per il reggino Alessio Viola.
Il calciatore di Taurianova è già nel mirino della Reggina da qualche settimana (leggi qui) sin da quando appariva in uscita dai satanelli, poi una doppietta in Coppa Italia sembrava aver rinsaldato il legame tecnico tra lui e De Zerbi.
Nel frattempo il Foggia ha cambiato allenatore, Viola è rimasto in panchina per tutta la prima giornata di campionato e dovesse arrivare un altro attaccante lo scenario sarebbe ancor peggiore.
Padova e Siena hanno già chiesto informazioni, ma per lui verso la Reggina esiste una corsia preferenziale.
Ha uno stipedio fuori dai canoni amaranto, ma le prossime ore aiuteranno a capire come delineare una strategia  per l’accordo.
Il calciatore ha ancora un anno di contratto. Il Foggia potrebbe prolungargli il contratto e partecipare al pagamento dell’ingaggio o riconoscergli una buonuscita in modo da risparmiare su un contratto che altrimenti andrebbe pagato al lordo con le imposte
A quel punto Viola potrebbe venire incontro alla Reggina, magari con un accordo pluriennale.
Sarà comunque determinante il parere del Foggia.

Nelle ultime ventiquattro ore la Reggina ha chiuso per gli arrivi del terzino sinistro Possenti dalla Reggiana,  per i centrocampisti Knudsen e Romanò dell’Inter e per l’attaccante Silenzi, proveniente sempre dai nerozzurri.