Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, si fa sul serio. Esordio ufficiale in Coppa a Pagani, le scelte di Zeman

Reggina, si fa sul serio. Esordio ufficiale in Coppa a Pagani, le scelte di Zeman

Non si scherza più. Le partite non ufficiali sono finite e, a Pagani, la Reggina avrà il primo vero esame per capire di che pasta è fatta.
Gli amaranto sono un cantiere aperto. Tra giocatori che vengono e che vanno sarà dura riuscire a esprimersi già come una squadra, ma bisognerà almeno provare a farlo dato che il campionato incombe.
Si gioca in Campania perchè la società ha chiesto l’inversione di campo per permettere la prosecuzione dei lavori di ripristino del manto erboso del Granillo.
E’ la seconda giornata di un girone (M) composto da tre squadre e dove la Vibonese ha già tre punti per aver espugnato il terreno di gioco degli azzurrostellati allenati da Grassadonia.
La formazione campana ha avuto la certezza di giocare la Lega Pro ancor dopo della Reggina (Vista l’iniziale esclusione dal campionato) e solo adesso ha potuto iniziare a lavorare all’allestimento della squadra a pieno motore.
Ha annunciato gli arrivi del difensore Silvestre e dell’attaccante Zerbo, ma è lontana dall’avere una fisionomia definita.
Contro la Vibonese ha comunque fatto una buona figura, pur avendo giocato con una formazione imbottita di under.
Zeman dovrebbe proporre il consueto 4-3-3.
Davanti al portiere Sala la retroguardia in linea dovrebbe essere composta da Cane, De Bode, Gianola e Porcino. Out Kosnic
Dubbi a centrocampo dove appaiono certi del posto De Francesco e Forgione. Davanti alla difesa potrebbe essere adattato Cucinotti, difficile Bangu possa partire dall’inizio.
In attacco ai lati del centravanti Bianchimano potrebbero agire Tripicchio e Oggiano.
Non convocato l’ultimo arrivato Coralli.
Fischio d’inizio (domenica) alle ore 16.30.