Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – E’ il momento delle scelte tecniche impopolari. Pagheranno?

Reggina – E’ il momento delle scelte tecniche impopolari. Pagheranno?

Si avvicina l’appuntamento con il momento del raduno della Reggina. Si sa poco o nulla di quello che sarà l’organico a disposizione di Karel Zeman, anche perchè la società sta lavorando abilmente sotto traccia, agevolata nel non dover scoprire le carte neanche a se stessa, tenuto conto che fino al 4 agosto non si saprà quale categoria disputerà.

L’unico concetto valido resta quello di dover arruolare quanti più giocatori possibili capaci di giocare per vincere la Serie D e salvarsi in Lega Pro.

Ma, al momento, si sa che potrebbero trovare concretezza alcune ipotesi impopolari.  Tra i calciatori, infatti, che si sono presi le maggiori simpatie dei tifosi nella scorsa stagione ci sono Mimmo Zampaglione e Gianni Lavrendi.

Nel primo caso si è trattato di un’annata sciagurata per l’attaccante, condita da pali e squalifiche (a volte immeritate) come se piovessero.

I tifosi, pur maledicendolo amabilmente in alcuni casi, hanno apprezzato il suo attaccamento alla maglia da reggino vero.

Nel secondo si parla probabilmente del migliore giocatore della rosa della scorsa stagione.

Salvo novità delle ultime ore nessuno dei due dovrebbe far parte della Reggina della prossima stagione. Scelta sorprendente soprattutto nel secondo caso, trattandosi del capitano.

Scelta impopolare che segnala però la voglia da parte del management di prendersi delle responsabilità.