Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Us Reggina, arrivano indizi da Milano. Alle porte settimana chiave per il mercato

Us Reggina, arrivano indizi da Milano. Alle porte settimana chiave per il mercato

La trasferta milanese del direttore generale dell’Urbs Sportiva Reggina è già stata un indizio sul lavoro che la società ha deciso di portare avanti sul mercato.

Una ricognizione a trecentosessanta gradi quella fatta dal dirigente che, arrivando nel capoluogo menighino. ha voluto perlustrare situazioni che difficilmente interessebbero una società di Serie D.

E’ segno che, seppur timido e che non sarebbe rivelato neanche sotto tortura, la società inizia a credere in un ripescaggio in Lega Pro.

La difficile situazione di Rimini, Pavia e Paganese potrebbe aprire altri spazi vacanti.

L’intenzione è quella di dare a Karel Zeman una squadra che, entro il 23 luglio, possa avere già propria ossatura per essere una squadra forte di Serie D e una che, con qualche innesto di spessore e qualità, possa ambire a restare nella terza serie nazionale.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione si è parlato di una formazione che potrebbe mantenere anche sette undicesimi dell’undici titolare della passata stagione.

Una visione forse ottimistica, almeno nei primi undici.  Resta l’intenzione, ad esempio, di confermare De Bode, il blocco dei centrocampisti titolari (Lavrendi, Forgione e Roselli) e, a sorpresa, di Marco Cane, calciatore penalizzato in D dalla regola degli under ma che di Lega Pro è di categoria.

Determinante la categoria anche per il futuro di Mattia Licastro. Classe 1995, in D non sarebbe più un under.  In Lega Pro potrebbe giocarsi il posto da titolare o fungere da secondo. I paradossi del calcio attuale.

Potrebbe essere confermato anche Fabio Oggiano, mentre si allontana Tiboni (leggi qui).

Inizia da lunedì a settimana chiave per il mercato.