Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Urbs Reggina, stagione conclusa, incontro tra i soci. Allenatore già scelto

Urbs Reggina, stagione conclusa, incontro tra i soci. Allenatore già scelto

30 giugno, stagione finita, la prima della SSD Reggio Calabria. La conclusione di un percorso intensissimo, pieno di difficoltà, qualche errore, ma anche ricco di passione, entusiasmo, voglia, dedizione e qualche risultato sportivo interessante. Da domani ne riparte un altro, in tanti sognano dalla Lega Pro, la realtà oggi ci dice ancora dalla serie D. Con quali propositi e quali ambizioni lo scopriremo nel momento in cui si inizierà a parlare di tecnico e squadra. Ad oggi l’attenzione massima è stata rivolta più agli aspetti burocratici che sono tantissimi, l’immediato futuro dovrà portare il direttore generale Martino alla composizione del nuovo organico. In attesa di capire meglio se la vicenda strutture avrà un suo sviluppo o ci si dovrà arrangiare così come è successo già lo scorso anno. L’unica certezza sulla questione impianti è rappresentata intanto dal Granillo, nessun dubbio che lo storico stadio di viale Galileo Galilei venga messo nuovamente a disposizione della maggiore espressione calcistica della città, le condizioni dovrebbero essere identiche a quelle della passata stagione, quindi a titolo non oneroso. Sul settore giovanile andrà fatto un discorso diverso, la prossima apertura di Viale Messina potrebbe risolvere una parte del problema e non sarebbe poco. Da domani, però, si attendono le prime notizie sul piano squisitamente tecnico. La sensazione è che Gabriele Martino l’allenatore l’abbia già scelto, si attende solo il momento giusto per annunciarlo. I nomi che si fanno sono sempre gli stessi, anche se non è da escludere l’effetto sorpresa. Con Zavettieri il contatto c’è stato, Orlandi la figura che darebbe garanzie in entrambe le categorie, Antonio Venuto il profilo più adatto nel caso in cui si dovesse ricominciare dalla serie D. Venuto è molto stimato dalla società amaranto, lo stesso allenatore non ha mai nascosto il desiderio di poter tornare ad allenare in riva allo stretto. Il mancato si alla richiesta di rinnovo del Due Torri potrebbe essere un’altra indicazione. Intanto per oggi è previsto un nuovo incontro tra i soci.