Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, ora l’allenatore. Diverse soluzioni, ma si punta su Zavettieri

Reggina, ora l’allenatore. Diverse soluzioni, ma si punta su Zavettieri

La Reggina, dopo aver determinato il cambio di denominazione che sarà sottoposto alla Figc da Ssd Reggio Calabria a U.s. Reggina, è pronta ad affrontare le questioni tecniche relative alla prossima stagione.

E’ ormai noto che si lavorerà in due direzioni, tenuto conto che alla certezza di giocare la Serie D fa da contraltare la possibilità tutt’altro che remota di potersi garantire un ripescaggio in Lega Pro.

Si cercano, dunque, soluzioni che possano andar bene per entrambe le dimensioni a partire dalla panchina.

Nunzio Zavettieri è in questo momento l’obiettivo numero uno.

Il tecnico, originario della fascia jonica reggina e nato a Melito Porto Salvo, sarebbe una soluzione di lusso. E’ l’artefice del miracolo Bari che sfiorò la Serie A in una situazione economica dissestata, ma ha fatto bene anche in Lega Pro con L’Aquila e Juve Stabia nelle ultime stagioni.

Per lui una lunga trafila, agli inizi, nei settori giovanili di Venezia, Udinese e Inter.

Vive ormai in Friuli, ma lo si ricorda sullo Stretto per l’ottima carriera da giocatore di calcio a 5 ai tempi d’oro del futsal reggino.

Persino panchine in Europa durante la sua esperienza con il Ventspils.

Convincerlo a scendere di categoria (almeno inizialmente e senza la certezza di un ripescaggio) potrebbe essere difficile, ma il richiamo di casa e un progetto ambizioso potrebbero superare ogni ostacolo.

Resta in stand by la possibilità di un contatto con Nevio Orlandi e nelle prossime settimane si potrebbe valutare anche il profilo di Antonio Venuto, reduce dalla grande stagione con il Due Torri.