Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / SSD Reggio Calabria, il CdA decide sulla nuova denominazione con qualche novità..

SSD Reggio Calabria, il CdA decide sulla nuova denominazione con qualche novità..

Niente di ufficiale, ma davvero tanti e parecchio importanti i punti all’ordine del giorno della prossima assemblea dei soci della SSD Reggio Calabria. Si farà intanto un riepilogo generale su tutto quello che a breve scadenza sarà necessario, in fatto di programmazione ed organizzazione della stagione futura. Con il grande interrogativo rappresentato dalla categoria, perchè anche, anzi soprattutto, di ripescaggio discuterà il consiglio di amministrazione. Chi ha i soldi potrà fare la Lega Pro, si continua a ripetere. Voci non ufficiali ovviamente, la verità è che intanto c’è da rispettare una graduatoria che non vede la società amaranto ben posizionata e quindi attendere il comportamento di chi al momento sta davanti. Rispettando le scadenze, il primo argomento della discussione riguarderà il cambio di denominazione. Il presidente Praticò ha più volte ribadito che è obiettivo primario riuscire a riportare il nome Reggina alla squadra più rappresentativa della città dal punto di vista calcistico. Per farlo si è deciso di seguire la strada tracciata dall’avvocato Mattia Grassani e per la quale più volte ne abbiamo spiegato le dinamiche. Sul tavolo del CdA una serie di denominazioni più volte sentite in questi ultimi mesi, ma anche la possibilità di una ultima e nuova proposta al momento tenuta accuratamente nascosta. Ne sapremo di più tra qualche giorno. Come si attendono novità anche sul fronte Reggina Calcio. L’incontro tra i curatori fallimentari e la FIGC tarda ad arrivare, nessuna proposta di acquisto per il club, affiliazione ancora mantenuta ma a rischio.