Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Fatti Cavese-Reggina: arrivano i provvedimenti per i responsabili, alcuni recidivi

Fatti Cavese-Reggina: arrivano i provvedimenti per i responsabili, alcuni recidivi

Gli arresti erano scattati già nella mattinata immediamente successiva alla folia di Cavese-Reggina, quando gli ultras metelliani, prima dell’inizio del match, avevano attraversato tutto il campo per andare a cercare il contatto con quelli amaranto armati di cinghie e bastoni, limitandosi poi a lanciare fumogeni e oggetti di vario genere.
I fatti avevano portato soltanto a un ferito tra i reggini, ma poteva andare molto peggio.
Per cinque di loro è scattato un maxi Daspo di 8 anni, poichè già raggiunti da provvedimento dello stesso genere.
Per gli altri tre, invece, sono tre gli anni di divieto di accesso alle manifestazioni sportive.

Per loro, inoltre, il Tribunale di Nocera ha risevato la pena di un anno e sei mesi di reclusione.