Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / La Reggina non si ferma. Colpo in casa del Due Torri (0-1) e play off centrati

La Reggina non si ferma. Colpo in casa del Due Torri (0-1) e play off centrati

di Pasquale De Marte – Play off centrati. La Reggina batte il Due Torri e si guadagna l’accesso alla post season che, già domenica prossima, la vedrà impegnata a Cava.
Gli amaranto avranno a disposizione un solo risultato contro la Cavese, ma per ora gioiscono per il risultato pieno ottenuto su un campo difficile come quello del Due Torri.
La stagione regolare va in archivio con una prestazione cinica dove gli amaranto resistono agli assalti dell’avversario nella prima frazione e sfruttano l’episodio favorevole per potare a casa l’intera posta in palio.

Bastava pareggiare, la squadra di Cozza vince e si assicura anche il quarto posto.
 Play off inutili? Ditelo ai calciatori di Due Torri e Reggina che, sin dai primissimi minuti, non si risparmiano su ogni pallone e non mancano i momenti in cui i nervi diventano tesi.
Allo stadio “Enzo Vasi” di Piraino va in scena una vera battaglia sportiva che, soprattutto nella prima frazione, mette in mostra la migliore organizzazione di gioco dei siciliani.
Una formazione che supera i propri limiti tecnici muovendosi con un’orchestra perfetta.  Impenetrabile in casa (solo otto gol subiti) e che, contro gli amaranto, riesce persino a presentarsi con pericolosità dalle parti di Licastro.
Gli amaranto si presentano raramente dalle parti del portiere avversario: l’occasione è rappresentata da qualche calcio piazzato e da un tentativo dalla lunga distanza di Oggiano che chiama il portiere Ingrassia alla gran parata.
Serve il miglior Licastro per tenere chiusa la porta amaranto nella prima frazione.  Prima su una conclusione a tu per tu di Giacobbe, poi su un altro tentativo del numero dieci dal limite  e, infine, su un tiro di prima intenzione dai venti metri di Calafiore.
La posta in palio è alta. Volano parole grosse tra Tiboni e Tricamo e c’è un giallo per il centravanti.
Ma nella ripresa matura l’episodio che fa cambiare il vento di una partita complicatissima: Lavrendi cerca Oggiano in profondità che, lanciato a a rete, viene atterrato dal portiere.  Rosso per l’estremo difensore Ingrassia. Dal dischetto si presenta l’attaccante sardo che batte un gran rigore sotto il settore dei sostenitori amaranto.
Il match si mette in discesa per la squadra di Cozza che ha il torto di non chiudere la contesa.  Al raddoppio ci va vicino uno scatenato Oggiano ma il suo pallonetto sul portiere in uscita fa solo la barba al palo.
Al 90′ Maesano e Zampaglione (subentrato a Tiboni)  orchestrano un contropiede che porta De Marco alla conclusione, ma apre troppo il piatto.
Nel finale Cicirello si fa espellere per un colpo a palla lontana riservato a Corso.  Il Due Torri finisce in nove, ai play off ci va la Reggina.

DUE TORRI – SSD REGGIO CALABRIA 0-1, il tabellino
Marcatori: 56’ Oggiano (rig.)

DUE TORRI: Ingrassia, Cassaro, Giannola, Pitarresi, Tricamo (80’ Calcagno), Matinella, Postorino (54’ Paterniti), Calafiore (52’ Cicirello), Petrullo, Giacobbe, Marino All. Venuto
SSD REGGIO CALABRIA: Licastro, Maesano, Castaldi (80’ D’Ambrosio), Roselli, De Bode, Corso, De Marco, Forgione, Tiboni (69’ Zampaglione), Lavrendi, Oggiano (81’ Cane) All. Franceschini
Arbitro: Maranesi di Ciampino – Assistenti: Masaro di Ca§stelfranco Veneto, Locatelli di Lovere
Ammoniti: Tiboni, Matinella, Maesano, Forgione, Pitarresi,

Note: Espulso Ingrassia fallo ultimo uomo, 90’ Cicirello per fallo di reazione