Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Calcio giovanile – Tutti pazzi per il reggino Puntoriere, lui: “Un giorno tornerò”

Calcio giovanile – Tutti pazzi per il reggino Puntoriere, lui: “Un giorno tornerò”

Obiettivo secondo posto e accesso alle Final Eight del Campionato Primavera per la Virtus Entella.  Ed un po’ a sorpresa.

Il reggino Francesco Puntoriere, 12 reti nel campionati in corso, a diciassette anni è già un trascinatore dei liguri.

Astro nascente del calcio italiano, esterno d’attacco quasi d’altri tempi e cresciuto nel settore giovanile della Reggina, fino alla non iscrizione del 2015.

Ci è rimasto per undici anni. Dai primi calci alla Berretti. Poi lo svincolo d’ufficio.

Su di lui l’attenzione di diversi grandi club. Già l’estate scorsa avrebbero fatto carte false per averlo Atalanta e Torino, ma sono arrivate in ritardo. La prossima estate, unitamente a club più blasonati, potrebbero tornare alla carica.

Non a caso ha già esordito in Serie B ed è uno dei punti di forza della Nazionale Under 18, guidata da un ex idolo del Granillo, Roberto Baronio.

Si ispira al tedesco Reus.

“Vivo a Chiavari – ha detto ai microfoni di calcionews24 – e mi trovo bene. Vedere fallire la squadra di cui sei tifoso fa male, a maggior ragione se sai che sei arrivato qui è anche merito della Reggina che mi ha fatto crescere. Spero che la nuova realtà continuerà a far bene e un giorno mi piacerebbe tornare”.

Suo cugino Marco, centravanti,  gioca nella Cavese e a gennaio dopo aver lasciato l’Agropoli  avrebbe anche lui voluto vestirsi d’amaranto.