Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Scatto della Reggina: Gelbison battuta (2-1), amaranto quarti. Play off vicini

Scatto della Reggina: Gelbison battuta (2-1), amaranto quarti. Play off vicini

di Pasquale De Marte –La Reggina batte la Gelbison e fa un passo avanti forse decisivo nella corsa all’accesso ai play off.   La squadra di Cozza fa valere il pronostico contro i campani e, soprattutto, riceve buone notizie dagli altri campi.

Il pareggio dell’Aversa a Palmi pone i granata a distanza di tre punti dagli amaranto e ora, in casa del Due Torri, basterà ottenere un pareggio per tenere dietro gli immediati inseguitori e mantenere almeno il quinto posto.

I siciliani (1-1 sul campo dell’Agropoli) battendo gli amaranto avrebbero comunque la possibilità di scavalcarli ed estrometterli dalla post season.

La  formazione di Cozza raggiunge la Vibonese e la sopravanza per gli scontri diretti.  Tre punti nell’ultima giornata equivarrebbero a mettere in cassaforte il quarto posto, evitando così la semifinale in casa della Frattese, autentica schiacciasassi tra le mura amiche, o della corazzata Siracusa (a un punto dalla promozione diretta).

LA PARTITA – Quella contro i campani, comunque vada, è l’ultima uscita della stagione 2015-2016 della stagione regolare.  Gli amaranto ci tengono a congedarsi dal pubblico (poco, in virtù del maltempo)  con una vittoria e l’intento risulta chiaro sin dalle prime fasi del match.

L’intenzione è quella di cancellare gli incredibili ko arrivati nelle ultime due gare casalinghe contro Scordia e Agropoli.   E la carica agonistica, abbinata all’evidente superiorità tecnica, si traduce già nel primo quarto d’ora in un doppio vantaggio.

Il palo colpito da Forgione è il preludio alle segnature.  Al 9′  Lavrendi, al rientro dopo la squalifica, pennella sulla testa di Tiboni un traversone che l’attaccante devia in rete di testa.

Al 14′ Oggiano fa un gol da fenomeno partendo dalla metà campo, superando in scioltezza l’intera difesa campana sull’out di destra e concludendo con un mancino a giro che non lascia scampo al portiere D’Agostino.

La gara appare saldamente nelle mani amaranto, ma un break della Gelbison rimette in discussione il match: al 32′ gran tiro dai venti metri dell’esperto Cammarota e palla imparabile per Licastro.

Gli ospiti escono dal guscio, ma non creano particolari grattacapi agli amaranto che, però, perdono Carozza per infortunio.

Sul finire della prima frazione Maesano va vicino al tris con una conclusione in corsa d’esterno destro.

Anche nella ripresa fioccano le occasioni per gli amaranto: D’Agostino compie un autentico miracolo su un colpo di testa di De Bode, poi Forgione, imbeccato dal solito Lavrendi, viene fermato dal portiere campano a tu per tu, con un intervento che genera qualche protesta in casa amaranto.

Ci prova ancora Tiboni di testa, sugli sviluppi di un corner, ma l’estremo difensore avversario risponde ancora presente, mentre poco dopo lo salvano i difensori salvando sulla linea una conclusione a botta sicura di Maesano.

E’ un assedio in piena regola, ma la gara resta in bilico.

Gli animi si scaldano quando Roselli, lanciato a rete, viene fermato per il fuorigioco di Tiboni, che la Reggina giudica passivo, non per la guardalinee Martina Bovini di Ragusa.

Cozza viene espulso per proteste.

Nel finale accade poco o nulla, in una partita che, nonostante il vantaggio risicato, non è mai stata in discussione.

REGGINA-GELBISON 2-1, IL TABELLINO

REGGINA : Licastro; Maesano, Carrozza(37′ Castaldi), Roselli, De Bode,  Corso, Forgione, De Marco, Tiboni, Lavrendi, Oggiano (30 st Zampaglione).  A disposizione: Ventrella, Brunetti, D’Ambrosio, Cane, Bramucci, Pelosi. Fodeararo. All Cozza

GELBISON: D’Agostino, Penta (19′ st De Sio), Mejri, Cammarota, Caso, Manzillo, Marmoro, Pecora, Torraca (12′ st Maiese), De Luca (33′ st Giordano), Passaro. A disposizione: Novelli,  Consiglio, Iorio, Monzo, Lamanna.All. Pepe

Arbitro: Fontani di Siena

Marcatori: 9′ Tiboni, 14′ Oggiano, 32′ Cammarota

Ammoniti: Lavrendi, Licastro, Oggiano, Penta, Meiri

Recupero: 3′ e 4′

Vedi anche:

Reggina-Gelbison, Tiboni: “Ora faccio gol, la condizione cresce”

Reggina-Gelbison – Oggiano dopo il gran gol: “Andiamo a prenderci i play off”