Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, ricordi Scordia e Agropoli? Battere Gelbison unica via per i play-off

Reggina, ricordi Scordia e Agropoli? Battere Gelbison unica via per i play-off

Che la par condicio, domani, non si palesi al Granillo. La sfida interna degli amaranto contro un avversario sulla carta inferiore non può che richiamare ai clamorosi tonfi con Scordia e Agropoli, sconfitte ampiamente evitabili e non evitate, senza le quali gli amaranto avrebbero già la certezza di disputare i play-off.

Servirà invece cogliere il bottino pieno negli ultimi 180 minuti della stagione regolare per tenere a distanza Aversa e Due Torri, a un solo punto dalla formazione allenata da Cozza. Per gli scherzi del calendario, domani andrà in scena un triplo incrocio tra play-off e play-out. Oltre alla sfida del Granillo infatti, le contendenti della Reggina (Aversa e Due Torri) dovranno vedersela rispettivamente contro Palmese e Agropoli.

Cozza ritrova Carrozza e Lavrendi, probabile che domani si affidi alla ‘formazione tipo’  per battere Gelbison. Davanti a Licastro coppia centrale formata da Corso e De Bode, con Maesano e Carrozza sulle corsie esterne. Capitan Lavrendi torna dalla squalifica e completa la linea mediana con Forgione e Roselli, play davanti alla difesa.  In attacco solo panchina per Zampaglione e De Marco, fiducia al tridente composto da Oggiano, Tiboni e Bramucci.

 

PROBABILE FORMAZIONE REGGINA (4-3-3): Licastro; Maesano, De Bode, Corso, Carrozza; Forgione, Roselli, Lavrendi; Oggiano, Tiboni, Bramucci. All. Cozza