Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Reggina: dopo il riposo bicchiere è mezzo pieno. Adesso rischia anche la Vibonese

Reggina: dopo il riposo bicchiere è mezzo pieno. Adesso rischia anche la Vibonese

E adesso è davvero bagarre. Dopo il pareggio nel recupero del 6 aprile tra Vibonese e Reggina sembrava che le due calabresi avessero davvvero in mano il quarto ed il quinto posto, gli ultimi che valgono l’accesso ai play off.
Poi tutto è cambiato: il doppio ko della formazione di Di Maria e il tonfo interno della Reggina contro il non irresistibile Agropoli prima del turno di riposo sono bastati a rimescolare le carte.

Vibonese 51, Reggina 49, Due Torri 48 e Aversa 45 con una partita da recuperare (in casa contro la Frattese). A tre turni dal termine è questa la situazione di partenza e solo due delle quattro andranno agli spareggi.

Nel turno appena concluso i siciliani sono riusciti a battere a domicilio lo Scorida riducendo sensibilmente le distanze delle calabresi.

Sorprdendente sconfitta tra le mura amiche della Vibonese (contro il Roccella) e costretti a scontare il turno di riposo gli amaranto, adesso dovranno vederserla anche con la squadra di Venuto che torna in corsa a sorpresa e non prende mai gol.

E all’ultima giornata proprio la Reggina dovrà andare a rendergli visita.

Resta in corsa anche l’Aversa che perde però l’occasione di essere virtualmente quinta cedendo al Gragnano (2-1) e adesso per tornare in scia deve battere la Frattese nel recupero di mercoledì. Vincere significherebbe andare a -3 dalla Vibonese e a -1 dagli amaranto.

A tre giornate dal termine per gli ultimi due posti play off è incertezza totale.

Quel che è certo è che però adesso la Reggina è padrona del proprio destino. Se le vince tutte è dentro, anche se basterebbe in realtà vincere le prossime due e almeno pareggiare in casa del Due Torri.

Ben più agevole il compito dalla Vibonese che può permettersi anche un passo falso.