Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Carbone rilancia sulla Palmese e attacca: “Troppi interessi personali a Reggio”
Giuseppe Carbone, presidente della Palmese

Carbone rilancia sulla Palmese e attacca: “Troppi interessi personali a Reggio”

“Resterò a Palmi anche nella prossima stagione. Mi farò promotore dell’arrivo di nuovi soggetti che vogliano investire anche se questi verranno da fuori, perchè ormai ho concluso che la città non ha risposto ai miei appelli”.

Giuseppe Carbone, presidente della Palmese, annuncia che il suo futuro è ancora neroverde.

Nei mesi scorsi si era parlato di un suo possibile ingresso all’interno della Ssd Reggio Calabria. Si aspettava soltanto che la società diventasse una vera srl, ma ora che questo è avvenuto arriva una chiara motivazione sul suo disinteresse che segue l’interesse palesato a fine 2015.

“In questa situazione non posso entrare all’interno della Reggina. L’ho detto anche al presidente Praticò. Non mi piace guardare solo attorno al mio orticello, soprattutto quando le cose riguardano una squadra di calcio che rappresenta una città. Rispetto tutti, ma nella Ssd Reggio Calabria vedo troppa tutela degli interessi personali. Non mi interessano le poltrone, ma ad oggi non esistono i presupposti perchè io entri in una società dove ognuno guarda a se stesso”.

Vedi anche:

Palmese, Carbone: “Con la Reggina si gioca a Palmi.  Su Salerno valutiamo”