Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Zampa come Zaza, gol dalla panchina.”I valori stanno venendo fuori”

Reggina – Zampa come Zaza, gol dalla panchina.”I valori stanno venendo fuori”

“E’ stata una vittoria fondamentale ai fini della classifica e al mantenimento del quarto posto. La vittoria è stata larga, ma poteva esserlo di più. Affrontavamo una squadra difficile da  battere e, invece, siamo riusciti a ottenere il massimo. Giocare a porte chiuse è stato uno svantaggio soprattutto per noi, che su tutti i campi giochiamo in casa grazie ai nostri tifosi.”.

C’è soddisfazione nelle parole di Mimmo Zampaglione, intervenuto su Radio Antenna Febea nel corso della trasmissione Talk Sport dopo la vittoria per 3-0 sul campo di Mugnano di Napoli contro il Gragnano.

“La nostra  – prosegue – è stata una crescita generale.  Stanno venendo fuori i valori dei singoli, perchè abbiamo giocatori importanti come Lavrendi, Tiboni, Roselli e De Bode. Anche chi entra dalla panchina come me entra e offre un contributo prezioso. Ieri ho fatto i complimenti a Cucinotti perchè non era facile farsi trovare pronto e bloccare il capocannoniere del campionato Tutto il gruppo si sente parte integrante del progetto e anche gli allenamenti, grazie a quelli che giocano meno, diventano uno strumento per preparare al meglio le partite “.

Anche gli under sono sulla stessa lunghezza d’onda: “Carrozza e De Marco stanno facendo delle buone cose, ma anche lo stesso Licastro”.

Proprio il portiere di Delianuova, di fatto, gli ha tolto il posto da titolare per tutta una serie di regole legate ai quattro under da mandare in campo e in panchina ci va, invece, Ventrella, protagonista di un’annata disgraziata:

“Il portiere è sempre un ruolo delicato. Come per gli attaccanti ci sono annate in cui molte cose vanno male e se il portiere vive una stagione negativa risulta evidente. In settimana si allena bene e ha capito che per adesso è giusto che giochi Licastro.  Per quanto riguarda il mio posto da titolare sono le regole di questo campionato che rendono complicata anche un semplice avvicendamento, anche perchè a livello anagrafico non abbiamo doppioni perfetti nei ruoli. Ad esempio se manca Maesano deve entrare Cane che è over e devono essere fatte anche altre sosituzioni”.

Utilizzato col contagocce, con sei reti è il massimo realizzatore, assieme a Bramucci, degli amaranto.  Una media reti altissima.

“Io sono tranquillo. Quando vengo chiamato in causa cerco di dare il mio contributo.  Anche in quindici minuti cerco di fare il massimo per la squadra. Vorrei arrivare in doppia cifra, perchè negli ultimi anni ci sono arrivati sempre, anche se l’obiettivo generale restano i play off”

E sul campionato: “E’ un campionato equilibrato, perchè manca chi ammazza il campionato e chi retrocede in classifica.  Fino all’ultima giornata sarà tutto in gioco. Noi dobbiamo continuare così. Comunque vada questo è un campionato che dà basi importanti per il futuro. C’è un gruppo importante e si è presa conoscenza della dimensione del torneo”: