Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Belardi:”Reggio non hai eguali,stai vicina alla squadra.Di Michele?Aiutava i giovani con l’affitto”

Belardi:”Reggio non hai eguali,stai vicina alla squadra.Di Michele?Aiutava i giovani con l’affitto”

“Reggio è una città che non ha eguali. 3600 abbonatin Serie D sono tantissimi, la città deve tenersi stretto quella che ha, ossia l’unica società, e bisogna starle vicini. Non è facile andare avanti senza strutture e le difficoltà ci sono in città più forti economicamente, figuriamoci a Reggio”.

Dici Emanuele Belardi e pensi Reggina. E viceversa. E’ uno di quei calciatori che nel calcio si è fatto strada anche in piazze più importanti di Reggio Calabria, ma difficilmente lo si distacca dall’amaranto.

L’ex portiere, intervenuto nel corso di “Tutti Figli di Pianca” in onda su Radio Touring, ha parlato anche della sua ultima esperienza culminata con il trionfo di Messina: “Non potevo rifiutare la richiesta del presidente che aveva bisogno di uomini che trasmettessero valori al resto del gruppo. Ma quel 30 maggio ho vissuto il giorno più emozionante della mia carriera per tutto quello che abbiamo vissuto prima. Ancora più dello spareggio di Bergamo e della promozione di Terni. Eravamo disperati, la metto davanti a tutti anche perchè per me è stata l’ultima”.

E sulle difficoltà e sulla mancata iscrizione: “E’ stato come perdere un parente stretto, soprattutto una grande amarezza dopo la vittoria del San Fillipo. Ma vivevamo una situazione drammatica. Ogni giorno chiedevamo il reintegro di David Di Michele, una persona eccezionale. Nessuno lo sa, ma aiutava economicamente i ragazzi che non potevano pagare l’affitto”.