Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Cozza: “Non ci sono più partite facili, in Ciccone vedo un grande futuro. Vince la Cavese”

Reggina, Cozza: “Non ci sono più partite facili, in Ciccone vedo un grande futuro. Vince la Cavese”

La vittoria contro il Rende ha dato serenità all’ambiente dopo il solo punto conquistato nelle precedenti tre partite.  Una gara che gli amaranto potevano gestire meglio ma che, per adesso, permette di consolidare il quarto posto.

“Abbiamo avuto un episodio favorevole dopo pochi minuti.  Mi è parsa una decisione arbitrale giusta ed è anche vero se non hai un po’ di fortuna non vinci mai. Dopo il 2-0 avremmo dovuto chiuderla con il tris grazie alle tante occasioni avute, poi abbiamo preso gol con una palla persa al limite della nostra area e nell’unico tiro in porta che abbiamo subito in novanta minuti. A parte qualche contropiede, nel primo tempo abbiamo giocato nella loro metà campo.  Non ci hanno mai creato grossi problemi”.

Lo ha detto il tecnico Francesco Cozza, ospite della trasmissione Talk Sport, in onda su Radio Antenna Febea.

“Potevano farci male sui calci piazzati – prosegue – ma ho deciso di tenere Tiboni in campo per tutti i novanta minuti proprio per avere un altro saltatore sui loro traversoni da palla ferma”.

Contro il Rende ha fatto l’esordio in prima squadra Ciccone, classe 1997. Presto Cozza, tra squalifiche e infortuni, dovrà trovare altri under nella juniores.

“Valuto sempre i ragazzi del settore giovanile. In lui vedo qualcosa di importante, ma deve dimostrarlo giorno dopo giorno. L’assenza di Maesano ci fa riflettere sulla possibilità di andare a pescare tra i nostri ragazzi.  Dalla squalifica rientrerà solo Roselli che è over”.

E sul futuro in campionato: “Non ci sono più partite facili. A Lamezia abbiamo visto quanto sia una buona squadra la Vigor, a Palmi il Siracusa ha fatto grande fatica.  Credo che alla fine la spunterà la Cavese che è la più forte. Noi stiamo pagando un calo fisico per non aver fatto una vera preparazione fisica, essendo arrivati quasi tutti a campionato in corso. Nelle prossime settimane torneremo al top e la vittoria col Rende può sbloccarci mentalmente dopo il ciclo di gare senza vittorie.  Volevo sottolineare che al ritorno nelle stesse partite abbiamo fatto 11 punti, all’andata solo 3. Il nostro obiettivo è mantenere questa posizione”.