Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina,Cozza: “Guardiamoci alle spalle per i play off. Non siamo una corazzata”

Reggina,Cozza: “Guardiamoci alle spalle per i play off. Non siamo una corazzata”

“Non siamo una corazzata da primo posto. L’obiettivo è lottare per raggiungere la migliore posizione possibile”.

Lo ha detto Francesco Cozza ai microfoni di Talk Sport  su Radio Antenna Febea:” Dobbiamo guardarci – prosegue il tecnico della Reggina – dalle squadre che stanno arrivando alle spalle. Si deve mantenere un posto nei playoff, andare più avanti possibile e magari aspirare ad un ripescaggio”.”

E sulla sfida di Lamezia “Abbiamo pareggiato su un campo dove tutti stanno facendo fatica negli ultimi tempi.  Non abbiamo fatto bene nel primo tempo. La Vigor ha dei giovani che erano stati presi per fare la Lega Pro e ora, in un torneo dove gli under fanno la differenza, sta beneficiando di questa cosa una volta inseriti, seppur a campionato molto inoltrato, i giocatori esperti”.

“Abbiamo beccato – prosegue Cozza –  un’annata storta in alcuni nostri uomini. Zampaglione, ad esempio, è una garanzia per questa categoria ma quest’anno non sta facendo cosa gli riesce sempre naturale di solito. Ci sono annate dove va peggio”.

“Qua si parla – attacca Cozza –  ma nessuno si ricorda che fino a poche settimane fa eravamo terzultimi.  Nessuno si ricorda le difficoltà che abbiamo a livello di strutture.  Si esagera nelle critiche per un pareggio contro una squadra che pochissimo tempo fa ha battuto il Siracusa”.

E sul portiere: “Gioca chi mi dà più garanzie. Per adesso me le dà Licastro e toccherà a lui, fermo restando che vanno considerate le necessità legate agli under”.

E sugli episodi poco chiari dettati dal nervosismo al D’Ippolito: “Zampaglione è stato espulso senza motivo. E’ andato a dividere due calciatori e l’ha buttato fuori. Ieri l’arbitro è stato un disastro, ma non ne voglio parlare più della Vigor Lamezia e di ciò che ha combinato un suo tesserato”.