Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, a Lamezia un carico di rischi. Momento chiave, Cozza decisivo

Reggina, a Lamezia un carico di rischi. Momento chiave, Cozza decisivo

Da Lamezia inizia un nuovo campionato per la Reggina, dopo il ko interno con la Cavese che ha mandato definitivamente in soffitta i sogni di gloria. Addio al primo posto, da giocarsi rimane l’onore oltre ad un piazzamento playoff che (regolamenti ‘ballerini’ alla mano) potrebbe significare molto. La formazione amaranto ha preso coscienza delle proprie possibilità e capacità, il gruppo a disposizione di Cozza è buono ma non adatto per competere con le prime tre della classe. Lo scontro diretto andato in scena al Granillo la scorsa settimana, al cospetto di un avversario alla ‘prima’ con il nuovo tecnico, ha palesato differenze strutturali e che oramai che non potranno essere colmate in questa stagione.

Le scelte tecnico-tattiche di Cozza (come quella di dare fiducia a Ventrella e Foderaro nella posizione di trequartista) possono modificare alcuni equilibri ma non stravolgere una scala di valori assoluta, che vede la Reggina certamente inferiore rispetto almeno a Frattese e Cavese, non a caso parecchio lontane in classifica. Il tecnico amaranto adesso è alle prese con un momento delicato, in quanto responsabile tecnico sta a lui incentivare stimoli e convinzioni in Lavrendi e compagni. La trasferta di Lamezia darà risposte sulla risposta emotiva della squadra alle due sconfitte consecutive, in situazioni simili bisogna evidenziare carattere. Contro l’ultima in classifica, peraltro penalizzata da diverse assenze, è vietato sbagliare. Alle spalle c’è un trio di contendenti (Sarnese, Leonfortese e Aversa Normanna) a due soli punti, i rischi e le conseguenze da evitare sono evidenti.