Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Martino: “Raggiungeremo il podio, le concorrenti hanno punti deboli”

Reggina – Martino: “Raggiungeremo il podio, le concorrenti hanno punti deboli”

Ripresa a pieno regime la preparazione in casa amaranto. La squadra, sotto le direttive di mister Cozza, lavora per arrivare pronta alla sfida di domenica nel derby casalingo contro il Roccella. Certe le assenze di Maesano e Zampaglione, molto probabile che per la prima volta da titolare il difensore Cane possa collocarsi nel suo ruolo naturale che è quello di esterno destro. In attacco l’alternativa al nuovo cannoniere Zampaglione di fatto non esiste, il mister è alla ricerca di nuove idee, in attesa di capire se almeno in parte vi sarà la disponibilità di Tiboni, ormai recuperato. Attraverso le colonne di Gazzetta del Sud, prova a fare il punto della situazione il direttore generale Gabriele Martino, un richiamo all’ultima sfida, il futuro, le ambizioni, gli obiettivi: “A Sarno abbiamo affrontato una squadra importante che in casa, prima di affrontarci, era riuscita a vincere sette volte su nove, pareggiando le altre due, eppure siamo andati vicini al successo, prima sprecando una grande opportunità, quella del 2-0 con Zampaglione ed anche nel finale di partita con Foderaro potevamo tornare in vantaggio. La squadra è in netta crescita e rimango convinto che faremo un girone di ritorno importante, sono stati già fatti quattro punti in due partite. La classifica al momento non la guardo, perchè siamo nelle condizioni di raggiungere il podio. Sono sicuro che Frattese, Siracusa e Cavese hanno qualche punto debole e lo si è visto in queste ultime giornate. Prima dello scontro diretto con la Cavese, bisogna superare due ostacoli duri come Roccella e Leonfortese. La Reggina ha le potenzialità per raggiungere determinati obiettivi ed a maggio tireremo le somme. Sul fronte mercato siamo attenti e credo che qualcosa faremo. Lo ribadisco ancora una volta, dobbiamo riappropriarci della nostra storia, tornando al più presto nel calcio professionistico”.