Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, ecco perchè l’attaccante non è arrivato. Il mercato poi…

Reggina, ecco perchè l’attaccante non è arrivato. Il mercato poi…

Momento storico difficile e complicato per Reggio Calabria, sotto tutti i punti di vista. Le graduatorie stilate dagli esperti di statistiche, ci pongono come ultima città d’Italia in fatto di vivibilità, le fatiche e le sofferenze sono lampanti, come anche la voglia di provare a ripartire per risorgere. Nel calcio, la tendenza non si discosta di molto dal contorno, basti pensare che appena cinque mesi addietro, la non iscrizione al campionato di Lega Pro della Reggina, ha decretato la fine del calcio professionistico. Il coraggio, forse l’incoscienza, di sicuro la passione, hanno spinto poi sette professionisti di indiscutibile valore ad accettare una sfida. Difficile, complicata, insidiosa ma che con le idee, l’organizzazione, la buona volontà si cercherà di vincere. Intanto il primo successo è arrivato, avendo dato continuità agli appassionati e la possibilità di confermare l’appuntamento domenicale con “la partita di pallone”. Ripartendo dal dilettantismo, in mezzo ad una montagna di difficoltà, con una squadra costruita a più fasi ed una società da mettere in piedi totalmente. Vicende più volte raccontate, passaggi che nel corso della stagione sono stati sottolineati dai diretti interessati ed addetti ai lavori. L’anno solare sta per concludersi, la stagione, invece, giocherà tutta una sua seconda parte. L’ASD Reggio Calabria ha annaspato per lungo tempo, ha recuperato terreno, ne ha perso probabilmente nel momento decisivo, ha salutato il girone di andata con un deludente pari, facendo storcere il naso a più di uno e creando qualche polemica su mancati arrivi dal mercato dicembrino. “L’attaccante non è stato preso, perchè non vi erano condizioni economiche e tecniche adeguate”, dirà a fine gara con il Due Torri il direttore generale Gabriele Martino. Perchè l’ASD Reggio Calabria, ha come obiettivo il miglior risultato possibile da conseguire dal punto di vista sportivo, ma non può trascurare aspetti che oggi la pongono come tra le società più serie e solide del panorama dilettantistico e non solo. Il fatto che non sia arrivato a Reggio l’attaccante che tutti volevano, va forse inquadrato in questo contesto. Nessuna spesa folle, opportunità se dovessero crearsene e soprattutto la certezza di poter concludere la stagione, andando a soddisfare le esigenze economiche di tutti i tesserati. E comunque il mercato, come scrivevamo qualche settimana fa, non è affatto chiuso.