Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Praticò tuona: “Deluso dalle ultime prestazioni.Certa gente ha poco da fare”

Reggina, Praticò tuona: “Deluso dalle ultime prestazioni.Certa gente ha poco da fare”

“Il 31 luglio il Sindaco ci ha dato l’autorizzazione a formare la società che rappresentasse la città. L’1 era sabato, il 2 domenica ed il 3 sono andato a Roma con gli assegni per iscrivere la squadra al campionato e neanche quello è bastato perchè poi sono subentrate altre problematiche.  Facciamo calcio da  quattro mesi, se qualcuno pensa che questo per noi sia un campionato fallimentare si sbaglia.   Se qualcuno lo pensa lo invito ad incontrarmi per prendere un caffè e spiegargli in tutti i modi che non è così”.

Lo ha detto ai microfoni di Radio Antenna Febea, nel corso della trasmissione Talk Sport, il presidente dell’Asd Reggio Calabria Mimmo Praticò in risposti a quanti, delusi per la mancata vittoria col Due Torri, manifestano il  proprio malcontento per una squadra lontana otto punti dalla vetta alla fine del girone d’andata.

“Non vogliamo sentirci dire grazie. In questa città c’è l’80% di persone che ci sostiene, ma anche  gente che ha poco da fare e va a trovare il pelo del pelo nell’uovo. Si tratta di persone che dimenticano il passato anche recente. Se c’è qualcuno che pensa di poter fare meglio di noi esca allo scoperto e ce lo dica. Basta fare una stima di quanto spendono tutte le squadre e vedere che siamo tra le prime per investimento.  Se da qualche parte è nascosto un Paperon de’ Paperoni siamo pronti ad accoglierlo, purchè sia una persona pulita ed onesta.  Ricordiamoci che questa squadra era morta e sepolta e la abbiamo fatta rinascere con grandi sacrifici personali”.

E sull’attualità con una squadra che stenta nel momento in cui sembra pronta ad agganciarsi al treno del vertice: “Più che da presidente sono deluso da tifoso per gli ultimi due risultati in casa.  Non abbiamo mai  tirato in porta”.

E sul mercato passato e futuro: “Abbiamo rinunciato a calciatori e abbiamo ottenuto somme da reinvestire per migliorare il tasso tecnico. Il nostro obiettivo è fare il meglio possibile, non vincere il campionato. Resta il fatto che abbiamo fatto interventi importanti su quest’organico, altrimenti ci saremmo mossi con calciatori diversi che magari ci avrebbero potuto far ambire ad una salvezza tranquilla”.

Leggi anche:

Reggina, Praticò: “Ignorati dalle istituzioni. Portare la squadra fuori Reggio? Si può fare”