Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, il mercato chiude stasera alle 19.. o forse no. Cozza e la conta degli Under

Reggina, il mercato chiude stasera alle 19.. o forse no. Cozza e la conta degli Under

di Michele Favano – Alle 19 di questa sera il calciomercato dei dilettanti chiuderà i battenti. Da domani gli unici movimenti possibili riguarderanno i calciatori svincolati, dal prossimo gennaio si potrà operare anche con quelli provenienti dal professionismo. L’Asd Reggio Calabria ha già fatto molto tra operazioni in entrata ed uscita, qualcosa ancora si dovrà fare per dare maggiore forza e robustezza all’organico da mettere a disposizione di mister Cozza. Ma attenzione, è vero che le trattative si chiuderanno alle 19 di oggi, non è così scontato che la società guardi solo a quello che di disponibile offre il mercato del dilettantismo. Marco Cane è l’esempio più recente. Svincolatosi dalla Lupa Roma, allo scadere dei trenta giorni successivi, ha avuto la possibilità di scendere in campo e fare il suo esordio con la maglia amaranto. Pensando che contro il Due Torri si giocherà l’ultima gara di questo 2015 e la sosta di Natale consentirà uno stop al campionato di sedici giorni, non è assurdo ipotizzare che gli ultimi movimenti in entrata potranno seguire anche questa logica. Ma c’è una evidente emergenza e riguarda il reparto difensivo. Mautone ha salutato, D’Angelo lo aveva fatto prima di lui, Brunetti non sarà disponibile per due turni. Coppia centrale formata da De Bode e Cucinotti? Possibile, ma non così scontato. Lo studio delle gare per mister Cozza non è circoscritto solo alla conoscenza dell’avversario o la preparazione di schemi tecnici e tattici. A tavolino e con le date di nascita segnate in evidenza per ogni singolo calciatore, prova a mettere in campo l’undici più adeguato, mettendo sempre in conto l’esigenza intanto di dover schierare i quattro under e poi gli uomini a suo avviso migliori in base alla squadra che si andrà ad affrontare. La scorsa settimana, per avere a disposizione gli ultimi arrivati, ha scalzato Licastro dai pali, certamente non per demeriti e buttato nuovamente nella mischia Brunetti. Per la prossima domenica il compito è ancora più arduo, come detto, per la squalifica del difensore. Qualcuno dei big verrà sacrificato ancora e non è assurdo pensare che sopratttutto nel reparto difensivo, ci possa essere a sorpresa l’inserimento del giovanissimo Baccillieri, fino ad oggi impiegato con la squadra Juniores. Si studia, si elaborano soluzioni, si cerca di combinare il tutto con quelli che sono equilibri tecnici e tattici. E’ vero, per puntare alla scalata c’è la necessità di chiudere l’anno con una vittoria, ma non venga dato tutto per scontato, per quello che è stato detto ed ovviamente anche per la forza di un avversario che i numeri dicono sia difficilmente superabile.