Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina rivoluzionata, con il Gelbison inizia una nuova era. La probabile formazione

Reggina rivoluzionata, con il Gelbison inizia una nuova era. La probabile formazione

di Pasquale Romano –

Scelte pesanti. La Reggina in vista del nuovo anno si cambia d’abito, ed affida al mercato scelte pesanti. Diverse le partenze (spiccano quelle di Riva e Arena) numerosi gli arrivi, probabilmente ancora non terminati. In mezzo alla comprensibile confusione dovuta alle ‘porte girevoli’, Cozza ha preparato la gara con il Gelbison. Settimana piuttosto complicata per il tecnico amaranto, pochi gli allenamenti nelle gambe dei nuovi arrivati Cane, Forgione e Foderaro. Domani Cozza salvo sorprese confermerà il 4-3-3, anche a livello di schieramento però sono previste novità a breve, con il 4-2-3-1 e 3-4-3 che stuzzicano la fantasia del tecnico di Cariati.

Maesano (causa l’influenza che lo ha debilitato in settimana) sembra indiziato per partire dalla panchina, si avvicina sensibilmente quindi l’esordio di Cane dal 1′. Gli incastri legati all’utilizzo degli under indirizzano e in un certo senso obbligano le scelte di Cozza. Possibile il rientro tra i pali di Ventrella (classe ’96, a differenza del compagno Licastro, ’95), al fianco di De Bode probabile l’inserimento di Brunetti, con Carrozza confermato sull’out mancino.

Anche Forgione subito in campo? Il centrocampista arrivato dal Marsala potrebbe formare con Lavrendi una coppia di interni ex Hinterreggio, con Roselli riposizionato centralmente, davanti alla difesa, nel ruolo ricoperto da Riva prima della sua partenza. Se Cozza preferirà rimandare l’esordio dal 1′ di Forgione, spazio per Corso.

In attacco sicuri di un maglia Tiboni e Bramucci, ballottaggio tra Zampaglione e Foderaro per chi completerà il reparto offensivo. Anche in questo caso il tecnico amaranto dovrà decidere se affidarsi subito al nuovo arrivato, o puntare su Zampaglione con Foderaro pronto a subentrare. Inizia dal campo del Gelbison un nuovo campionato per la Reggina, la nuova era però coincide con l’estremo bisogno di vittorie. Dopo il deludente pareggio interno con il Noto, serve un successo per continuare a credere nella rimonta.

PROBABILE FORMAZIONE REGGINA (4-3-3) – Ventrella; Cane, De Bode, Brunetti, Carrozza; Forgione, Roselli, Lavrendi (Corso); Bramucci, Tiboni, Foderaro (Zampaglione). All. Cozza