Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Mercato Reggina, Piemontese primo obiettivo per l’attacco. Pronte le alternative…

Mercato Reggina, Piemontese primo obiettivo per l’attacco. Pronte le alternative…

Il turno di riposo che la Reggina osserverà domenica prossima consente ai dirigenti amaranto di pensare al mercato in totale tranquillità. Le ultime vittorie hanno rinfrancato il morale e fatto capire che rimonta ai vertici della classifica non è impossibile. Gli obiettivi importanti espressi (soprattutto da Cozza) a inizio stagione erano stati riposti nel cassetto dopo una serie di risultati negativi che aveva trascinato gli amaranto nei bassifondi.

Adesso che guardare verso la cima non è più un’utopia, la spinta decisiva può arrivare dal mercato. C’è unità di vedute in società rispetto alle opinioni manifestate dal d.g. Martino dopo la vittoria con la Palmese, l’organico allestito la scorsa estate è di buon livello ma va rinforzato in tutti i reparti. L’attaccante il primo pensiero e obiettivo di mercato, tanti i nomi sul tavolo di Martino e dei suoi collaboratori. Francesco Piemontese (clase ’83) della Palmese è in cima alla lista dei desideri, rimane il centravanti neroverde la pista privilegiata per l’attacco. La lunga squalifica (leggi qui) inflittagli dal Giudice Sportivo (tre turni di stop) può in un certo senso accorciare i tempi verso una soluzione positiva o negativa. Libero da impegni di campionato con il club del presidente Carbone,  Piemontese (in base alla corte della Reggina e le intenzioni della Palmese) conoscerà e sceglierà presto il proprio futuro.

Pronte e valide le alternative in caso di fumata nera. Possibile un ritorno di fiamma con Pasquale Iadaresta . L’attaccante ex Torrecuso, classe ’86, era stato un obiettivo concreto la scorsa estate (leggi qui) , adesso i contatti possono riallacciarsi complice un utilizzo a corrente alternata con la maglia del Fondi

. Nello stesso club di Iadaresta gioca Meloni, attaccante che sta facendo sfracelli come confermano i 19 centri in 13 giornate. Cercato con insistenza anche dal Parma, Meloni per la ferma volontà della dirigenza difficilmente si sposterà dal Fondi.

Capitolo Picci. L’ex Hinterreggio è un’idea degli ultimi giorni, il primo contatto tra le parti però non ha dato esito positivo. Attualmente Picci è considerato ‘fuori budget’ dalla società amaranto, che per il momento quindi valuta altre piste. Non è affatto da escludere però un possibile riavvicinamento nei prossimi giorni. Da ricordare l’esperienza comune di Barletta (non senza qualche attrito…) tra Picci e il d.g. amaranto Martino, schermaglie del passato presto dimenticate.