Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina Calcio 1986 e Sant’Agata: 4 anni di arretrati, Foti paga la prima rata

Reggina Calcio 1986 e Sant’Agata: 4 anni di arretrati, Foti paga la prima rata

La partnership con la Juventus, quella con la Figc a cui si punta.  La Reggina Calcio 1986 sapeva che per dare seguito a tutte le sue attività di settore giovanile avrebbe dovuto mantenere la concessione del S.Agata.

La società, che ha rinunciato per sempre all’attività senior e che ha una pesante situazione debitoria, prova a restare in piedi attraverso dei concordati nei tribunali fallimentari e nuovi accordi con i creditori.

Ma per andare avanti la “conditio sine qua non”  era mantenere il centro sportivo che sorge su un suolo demaniale di competenza della Provincia.

La società di Foti era morosa, ma  pagando non solo avrebbe chiuso il suo debito con l’Ente ma avrebbe visto rinnovata la concessione per altri sei anni.

Quattro anni di arretrati.

Ieri scadeva la prima rata ed è stata saldata.  Entro il 31 gennaio dovranno essere saldati i residui per un capitale complessivo di 80.000 euro.

Lo riporta la Gazzetta del Sud,

E questa è una pessima notizia per la nuova Reggina che resta ancora senza campo di allenamento. Raffa ha detto di volersi dare da fare affinchè anche l’Asd possa beneficiare del S.Agata, ma un accordo tra Foti e Praticò oggi sembra utopia.