Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Zampaglione: “Quando l’ho messa dentro al 94′ non ci ho capito più niente…”

Reggina, Zampaglione: “Quando l’ho messa dentro al 94′ non ci ho capito più niente…”

“Quando l’ho messa dentro non ci ho capito più niente”.  Lo ha detto Mimmo Zampaglione, ai microfoni di Tutti Figli di Pianca in onda su Radio Touring, commentando il gol che al 94′ ha regalato la vittoria alla Reggina sulla Palmese.

“Ho rivisto la partita e mi ha fatto piacere  aver regalato un boato così al Granillo dopo qualche anno, soprattutto per me che sono anche tifoso di questa squadra”.

“Non potevamo – prosegue –  non vincere una partita dove hanno segnato Roselli e De Bode, addirittura doppietta (rinde ndr).  La Palmese era un avversario complicato ed è una vittoria che vale doppio”.

E sul cambio di mentalità: “A partire da Siracusa abbiamo trovato la rabbia giusta per affrontare questo campionato. Perdere quella partita in quel modo ci ha dato la scintilla definitiva per capire come va affrontata questa stagione”.

Sei punti dalla vetta, se pur con una partita in più.  Se ti chiami Reggina, nonostante le distanze, devi pensare per forza in grande in Serie D: “Questo è un campionato atipico. Non ci sono squadre che, a questo punto della stagione, come negli scorsi abbiano ammazzato il torneo. Chi sta davanti lascia punti per strade. Fino ad ora ce la siamo giocata con tutti anche quando non eravamo al massimo della condizione, pensiamo però di andare avanti per piccoli passi”.

E sul suo passato da ex gioiese: “Ho avuto chiamate da Gioia Tauro che mi ringraziavano per il gol fatto ai loro rivali”.

L’innesto di Tiboni ha migliorato la squadra: “E’ il terminale offensivo che aspettavamo. Il fatto che siano arrivati i punti col suo ritorno non è un caso. Prima dovevo sacrificarmi come prima punta, ma  mi trovo meglio con un riferimento fisico in attacco dato che preferisco andare negli spazi che occupare il centro dell’attacco”.