Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina – Zampaglione spegne i sogni della Palmese al 94′, festa amaranto (4-3)

Reggina – Zampaglione spegne i sogni della Palmese al 94′, festa amaranto (4-3)

di Pasquale De Marte – Una partita incredibile, ma è festa per tutti nonostante qualche tensione inattesa, ma resa inevitabile dal pathos degli eventi. All’ultimo respiro la risolve Zampaglione.

Finisce 4-3. Non passerà alla storia come Italia-Germania, ma difficilmente si potranno dimenticare le emozioni di un pomeriggio singolare, colorato dalla macchia di tifosi neroverdi presenti al Granillo.

Fa festa la Reggina.  Lo fa al 94′ in una partita con pochissima logica, con una prestazione non all’altezza ma che rischia di valere molto sotto il profilo del morale, al punto che anche l’ennesimo approccio sbagliato e gli scarsi contenuti tecnico-tattici oggi finiscono in secondo piano.

Torna a casa con zero punti la Palmese, ma lo fa dopo essersi regalata una grande giornata di sport che difficilmente i tifosi dimenticheranno

La squadra neroverde, sin dalle primissime battute, sembra averne di più rispetto agli avversari.   La formazione di Salerno è padrona del campo, appare decisamente più in palla sul piano fisico e per almeno venti minuti nasconde la palla agli sfidanti.

I padroni di casa non arrivano mai per primi sulla palla e l’occasione in cui Bramucci sfiora il vantaggio con un tiro.cross che attraversa tutto lo specchio della porta è solo un episodio.

La retroguardia amaranto, invece, fa la figura delle belle statuine. Basta un lancio dalle retrovie e una torre di Piemontese per mettere fuori causa l’intero immobile assetto: il tacco di Foderaro e la conclusione vincente di Fabio portano avanti gli ospiti. E’ il 19′

Il boato degli oltre seicento tifosi della Palmese assiepati nel settore  tornare alla memoria altre categorie in quanto a presenza di sostenitori ospiti.

Gli uomini di Salerno, trovato il vantaggio, tirano  i remi in barca e lasciano spazio alle sortite degli amaranto. Ciò che colpisce è l’indolenza di alcuni calciatori di casa.

Le idee di gioco sono poche e qualche leziosismo di troppo non agevola il compito della Reggina.

Indecente la prova offerta  e al 42′ arriva la giusta punizione: Piemontese firma il raddoppio con un imperioso colpo di testa in mezzo alla censurabile difesa amaranto.

La Reggina torna in partita  al 47′: angolo da destra, palla respinta dalla difesa, tocco al volo di Roselli e tap in vincente di De Bode.   L’aver accorciato le distanze non risparmia alle squadre i fischi copiosi che piovono dalle tribune.

Al 4′ della ripresa Roselli trova il jolly dal limite: destro all’incrocio e conti pareggiati.   La ripresa si caratterizza per una migliore prestazioni degli amaranto, che però non incantano.

Al 70′  è ancora De Bode, stavolta di testa su cross da corner,  a firmare il tris e la doppietta personale. Nell’occasione viene espulso Foderaro per proteste.

In superiorità numerica i padroni di casa riescono a subire il pareggio: va a segno Cordiano di testa sfruttando un piazzato da sinistra.

Nel finale De Bode va vicino alla tripletta personale con una conclusione sotto misura, ma Nania chiude lo specchio  e sembra cancellare le ultime speranze.

La Reggina, però, fatica a far gol su azione, ma spesso è mortifera su calcio piazzato.  E al 94′ piazza il colpo da tre punti: angolo di Riva, testa di Lavrendi e miracolo del portiere neroverde, la palla finisce sulla traversa. Sembra finita, ma spunta Zampaglione.  Il suo tocco è decisivo.

Fa festa il popolo amaranto.

 

REGGINA-PALMESE  4-3 ,IL TABELLINO

REGGINA (4-3-3):Licastro: Maesano, De Bode, Mautone, Carrozza; Roselli, Riva, Lavrendi; Bramucci, Tiboni, Arena (60′ Zampaglione) A disposizione: Ventrella, Cucinotti, Brunetti, Condomitti, Corso, Mangiola, D’Ambrosio, De Marco,. All. Cozza

PALMESE (4-4-2): Nania; Andiloro, Casaro, Taverniti, Citrigno;  Ciccone, Corsale (37′ st Dascoli), Cordiano.Fabio (21′ st Torchia); Foderaro, Piemontese (39′ Angotti). A disposizione: Maruca. Gualdi, Moio, Dascoli, Urbano, Napoli, Saturno, . All. Salerno.

Arbitro: Meraviglia di Pistoia.

Ammoniti: Fabio, Casaro, Tiboni, Ciccone, Zampaglione, Riva

Marcatori: 19′ Fabio, 42′ Piemontese, 47′ De Bode, 4′ st De Rose, 25′ st  De Bode, 28′ st Cordiano.

Espulso: Foderaro

Recupero: 3′ e 5′

 Vedi anche:

Zampaglione: “Vittoria della svolta, la curva Sud è esplosa”

Roselli: “Gioia immensa, segnare sotto la Sud emozione incredibile”

Martino: “La città merita obiettivi importanti, rinforzeremo la squadra”

Palmese,  il presidente Carbone ribadisce: “Io alla Reggina? Si può, ne abbiamo parlato”