Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Palmese, Salerno: “Dispiace vedere la Reggina in D, ma sognamo il colpo”

Palmese, Salerno: “Dispiace vedere la Reggina in D, ma sognamo il colpo”

“Non avremmo potuto permetterci di snobbare una partita per quella successiva.  E’ stata una giornata negativa e la archiviamo così.  Forse essere reduci dalla sosta ci ha peanlizzato.E’ la prima volta che accade e dopo due anni si può anche perdere in casa. Siamo una squadra che punta alla salvezza. Dobbiamo essere preparati anche ai momenti difficili che sono arrivati con questo ko casalingo. “.

Il mercoledì nero della Palmnese contro l’Agropoli (0-3) non è dovuto al pensiero della squadra neroverde già rivolto al match di domenica al Granillo.  Lo ha detto ai microfoni di Radio Antenna Febea il tecnico Salerno, a pochi giorni dal grande appuntamento contro la Reggina.

“Non facciamola passare come la partita dell’anno.   E’ una partita difficile, loro vengono da quattro punti in due partite. Quello fatto a Scordia è un punto guadagnato, lì ha faticato pure il Siracusa.  Stanno bene fisicamente e abbiamo lo svantaggio di trovarli in condizioni decisamente migliori di quanti li hanno affrontati nella prima fase. I tifosi ci tengono a fare bella figura e dispiace vedere la Reggina in una categoria del genere. Proveremo a fare il colpaccio e per noi sarebbe il massimo regalare ai nostri sostenitori una soddisfazione di questo genere”

Inevitabile un giudizio sul campionato: “La Frattese è una squadra fatta di giocatori abili nell’uno contro uno, sapevo che avrebbe fatto un grande campionato ma non mi aspettavo di trovarla così in alto. Stanno sfruttando al massimo il fattore campo e in questa categoria è determinante. Il Siracusa sta raggiungendo il livello che gli compete, mentre la Cavese stenta in trasferta e non dà sicurezza che potrebbe in ogni partita. E’ un campionato diverso da quello degli anni passati, fatto di squadre organizzate e ci sono calciatori che ci giocano solo perchè non hanno trovato spazio in Lega Pro”.