Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Basket, l’impegno non basta, Viola sconfitta a Siena (76-69)

Basket, l’impegno non basta, Viola sconfitta a Siena (76-69)

di Gianni Tripodi – La voglia di riscatto dopo la pessima prestazione contro Latina era grandissima, ma non è bastata. Davanti alle telecamere di Sky, al Pala Estra di Siena, i nero arancio vengono sconfitti dalle giocate degli americani Bryant (26) e Roberts (22) che regalano la vittoria alla Mens Sana. Era la sfida tra le due grandi decadute, Siena e Reggio Calabria, due piazze che hanno vissuto la pallacanestro ai massimi livelli e lo hanno caratterizzato per molti anni. Entrambe erano a quota 4 punti in classifica, sono i senesi però a smuoverla con i nero arancio che rimangono ancora a secco di vittorie (tre gare consecutive). Come è sempre accaduto in questo avvio di campionato i nero arancio partono a rilento, Siena firma subito un 6-0 di parziale con i canestri degli americani Bryant e Roberts, che si riveleranno alla fine decisivi, sono le due triple di Rullo a tenere a contatto le squadre, Diliegro è scatenato sotto canestro, già 6 punti per lui che batte con continuità il suo ex compagno di high school Brackins, i nero arancio soffrono a rimbalzo, ma riescono seppur con tanta fatica ad arrivare sul -1. Siena si affida ai suoi americani che sono incontenibili, con Crosariol in panca per il secondo fallo, nuovo allungo Siena con la tripla di Borsato, 24-19. Nel secondo quarto troppi errori al tiro non consentono ai nero arancio di riavvicinarsi, ottimi segnali arrivano da Brackins, è lontano dall’area pitturata (5 punti nel quarto) che l’americano dà il meglio, i padroni di casa corrono e con le penetrazioni di Bryant sono dolori per la difesa. Con grande grinta la Viola arriva prima al -1 e poi impatta sul 35 pari grazie alle due triple di Spinelli e Lupusor, i “soliti” americani di Siena, Roberts (13) e Bryant (14) a ridare il vantaggio, 40-35. Si va all’intervallo con un ottimo 7/12 dalla lunga per Mordente e compagni, dopo un 28% di inizio campionato, ma poca intensità difensiva. Dal rientro dagli spogliatoi Rullo grande protagonista in attacco con 7 punti guida i suoi alla rimonta, maggiore reattività sotto canestro per i nero arancio che salgono d’intensità, gli americani di Siena vanno a vuoto e torna a segnare canestri importanti Brackins, 6-0 di parziale per la Viola che per la prima volta va avanti nel match sul +4 con quattro punti consecutivi di Crosariol, 49-53. Disattenzione di Spinelli che regala due punti facili a Bryant e si va all’ultimo quarto sul 51-53. Siena prova subito a rientrare nel match con i canestri di Borsato, i primi due punti del giovanissimo Costa in penetrazione valgono il +5, black out Viola, uno strepitoso Bryant regala ai padroni di casa il nuovo vantaggio, +4. Benedetto vuole maggiore intensità difensiva dai suoi (zona), Rullo a riacciuffare la partita, il fallo antisportivo di Brackins ridà tre lunghezze di vantaggio e l’inerzia del match ai padroni di casa, +5. Rullo prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma non basta, Udom è decisivo nel finale, Siena vince (76-69). Buoni segnali da parte di Spinelli con Brackins ad intermittenza, solida prestazione invece da parte di Rullo, il migliore dei suoi con 19 punti. Coach Benedetto può essere soddisfatto dei suoi a tratti, la reazione c’è stata, ma c’è ancora tanto lavoro da fare. Prossimo turno domenica 15 novembre contro Trapani.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 6° Giornata

Mens Sana Basket 1871 – Bermè Viola Reggio Calabria 76-69

Parziali: 24-19, 40-35, 51-53, 76-69

Arbitri: Sergio Noce di Latina (LT), Alessandro Costa di Livorno (LI) e Alessandro Pilati di Zanè (VI)

Mens Sana Basket 1871: Diliegro 6, Ranuzzi 2, Udom 8, Roberts 22, Bryant 26, Cacace, Borsato 8, Marini ne, Bucarelli, Cucci 4

Coach: Alessandro Ramagli

Bermè Viola Reggio Calabria: Mordente 6, Rullo 19, Crosariol 8, Brackins 12, Spinelli 6, Costa 3, Lupusor 9, Ghersetti 6, Pandolfi ne, Sindoni ne

Coach: Giovanni Benedetto

 

Al Pala Estra va in scena la sesta giornata del campionato di A2 girone Ovest tra Siena e Viola entrambe a quota 4 punti in classifica, coach Benedetto schiera uno starting five composto da: Spinelli, Mordente, Rullo, Brackins e Crosariol. Siena va subito avanti 6-0 con i canestri degli americani Bryant e Roberts, gran canestro di Mordente a spezzare il ritmo dei padroni di casa, Roberts è reattivo a rimbalzo e va a correggere in tap in, seconda palla persa per i nero arancio. Crosariol stoppa Diliegro, tripla senza ritmo di Rullo ed è 8-5 dopo 4’ di gioco. Buona difesa di Brackins su Diliegro, prima lo stoppa e poi lo costringe a perdere palla, timeout Benedetto. Bella palla a due tra Rullo e Crosariol con quest’ultimo che va a schiacciare al volo, sul -1 Viola arriva l’allungo Siena con la tripla di Roberts e la penetrazione di Bryant, i nero arancio si affidano alle triple di Rullo, dall’altra parte Diliegro batte Crosariol, 15-10. Altro canestro dalla lunga per i nero arancio, stavolta è Brackins a colpire, Siena realizza sotto canestro con il solito Diliegro, evidenti difficoltà a rimbalzo per gli uomini di coach Benedetto. Secondo fallo per Crosariol, Siena corre e Diliegro realizza in area pitturata, +6. 4/4 per uno scatenato Bryant che batte il giovane Costa, Ghersetti e Rullo nel finale ad accorciare, la tripla sulla sirena di Borsato per il 24-19. Secondo quarto: Palla persa immediata sulla rimessa per la Viola, Brackins sbaglia un facile layup, è Siena con Roberts ad allungare ancora, Brackins bene dalla lunga distanza per il 26-22. I padroni di casa corrono, quattro punti consecutivi di Bryant, Brackins in crescita segna punti importanti, 31-24. Troppi tiri sbagliati per la Viola che non riesce a ricucire il gap, prima tripla del match per Spinelli ben servito da Ghersetti, bella circolazione di palla per i nero arancio, la tripla nell’angolo di Lupusor vale il -1 a 3’46” dal termine. Nel miglior momento dei nero arancio Siena va ancora avanti con Udoh, bello scarico di Spinelli per Lupusor che vale la parità a quota 35. Bryant da tre e Udom da sotto per il sorpasso, 40-35. Terzo quarto: Tiro forzato per Rullo (10 punti), gara in equilibrio, mani fredde per entrambe le squadre, Ranuzzi da sotto, ancora Rullo stavolta in penetrazione, 42-39. Tripla di Spinelli sfidato al tiro, parità a 5’51” dal termine, la gara si accende, il canestro di Rullo porta per la prima volta avanti nel match la Viola, 44-45. Palla persa dei nero arancio, si torna in parità con i canestri di Cucci da una parte e Mordente dall’altra, Bryant fa tornare avanti Siena, 6-0 di parziale della Viola strepitoso, Brackins in semi gancio e due canestri di Crosariol valgono il +4. Palla persa di Spinelli e Bryant appoggia facile, 51-53. Quarto quarto: Subito canestro della parità per Siena con Borsato, Mordente allo scadere dei 24”, Crosariol stoppa Bryant, bel canestro di Costa in penetrazione +5 Viola, la tripla di Borsato tiene a contatto le due squadre, timeout Benedetto. Bryant con l’arresto e tiro del 58 pari, Viola in netta difficoltà, gli americani di Siena tornano in partita e sono dolori, +4. La Viola non molla e trova la tripla nell’angolo di Lupusor, il ventiquattresimo punto di Bryant per il +3, risposta dall’altra parte di Rullo del 66-65. Antisportivo fischiato a Brackins su Roberts in un momento delicato del match, Siena si risveglia e vola sul +5 a 2’39” dal termine. Spinelli per Ghersetti, difesa a zona per il team di Benedetto, Roberts infila la retina, 72-67. Rullo si carica la squadra sulle spalle, Viola sul -3, disattenzione difensiva dei nero arancio, Udom schiaccia, +5. Finisce il match, Siena vince 76-69.