Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Gagliardi bacchetta Cozza: “Smetta di essere calciatore. Martino lo aiuti”

Reggina, Gagliardi bacchetta Cozza: “Smetta di essere calciatore. Martino lo aiuti”

L’avvocato Gagliardi, ospite di “A Tutto Campo” in onda sul Canale “La C”, non è mai banale quando parla.  Più che mai quando deve occuparsi della sua Reggina, cui è stato dirigente, osservatore e allenatore in un lasso di tempo ultra ventennale: “Mi piange il cuore vederla lì”

E non mancano le stilettate quasi “paterne” a Ciccio Cozza.  “Più che in panchina lo metterei in campo (scherza ndr).  E’ vero che ci sono squadre più scarse, ma ad oggi pure la Reggina è scarsa secondo quello che dice la classifica. Le sue dichiarazioni non danno autostima ad un gruppo giovane che merita altre posizioni, ma che deve crescere.  Nel momento in cui si fanno delle affermazioni bisogna ricordarsi di essere diventati un allenatore, mettendosi alle spalle il pensiero da calciatore. Prenderne suonate forti come sta accadendo quest’anno lo aiuterà”.

“L’allenatore nella Reggina – prosegue – non è mai contato nulla. Se adesso il trend è cambiato e, non ci credo, queste affermazioni non fanno bene. Chi è vicino a lui deve aiutare questa squadra a maturare.  Nè squadra, nè allenatore sono ancora ancora all’altezza”.

E conclude con una nota di colore in stretto dialetto  con chiaro riferimento al dg Martino: “Oh Gabriè… moviti!”